Alfredo Borrelli

Alfredo Borrelli Alfredo Borrelli
Capua (CE)

Iscritto dal
22/09/2010
Categoria: Pittori

Websites: Alfredo Borrelli 

Opere inserite: 3

Visualizzazioni profilo: 1731

Voti ricevuti: 6 Chi ha votato?


Data di nascita: 01/01/1959
Residenza: Capua - CE
Telefono: 3356259459


Nato a Napoli nel '59, in famiglia ha sempre respirato aria di pittura. Amico di famiglia era Mario Cortiello, uno dei massimi esponenti del XX secolo Napoletano; il nonno, P. ALAIA, Naife, contemporaneo di Carmelina di Capri. I suoi erano dei discreti collezionisti.
Inizia a dipingere sin da piccolo, incantato dalla bravura di Cortiello, che “dal nulla creava mondi onirici e reali”. Ad otto anni inizia a studiare la storia dell’arte, incantato dalle opere che i suoi gli facevano vedere tra Firenze e Venezia; a dodici già conosceva molte opere di Picasso e Dalì, che adora.
Da ragazzo partecipa ad alcune mostre collettive e a concorsi sia regionali che nazionali, piazzandosi sempre tra i premiati, molte volte al primo posto.
Tra le più belle, l’autore ricorda, nell’Agosto ’73, la partecipazione Onoraria alla Biennale di Napoli. Tra i giurati personalità della cultura come la Prof.ssa Carlotta MANDEL, madre di Gabriele, ed il Dott. Orazio ESPOSITO de "IL MATTINO".
All’età di 15 anni, qualcosa cambia, e per anni dipinge raramente, senza frequentare nessuna manifestazione come pittore; “Pensavo – racconta – che una tela, quantunque grande o preziosa, non sempre riesce a contenere una emozione”. Verso i 16 anni, vive una interessante esperienza: è regista, coautore e scenografo di una commedia sulle difficoltà giovanili ed adolescenziali. A 20 anni si avvicina alla fotografia, fino a diventare un professionista, facendo questo lavoro per alcuni anni. Il suo scopo era creare quadri, o comunque opere, adoperando sia la fotografia che la pittura. Racconta: “in effetti, io per esprimere le mie emozioni non mi sono mai posto dei limiti tecnici, come del resto si può intuire anche dalla voglia di esprimermi con il teatro”.
Dal giugno del 2006, la sua vita ha un cambiamento e riprende a dipingere, riflettendo su quante cose, emozioni, fantasie, stati d’animo aveva in tutti questi anni non espressi in alcun modo. “Ho finalmente potuto sperimentare delle tecniche, che negli anni avevo immaginato, come ad esempio fondere fotografia e pittura, usare il computer per elaborare dipinti per giungere lì dove non ancora sono stato”.
 

  • vulcano
  • COSMOPOLITA
  • DEA
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici