Artista Dissociato

Artista Dissociato Maurizio Baldrini
catanzaro (CZ)

Iscritto dal
28/10/2008
Categoria: Pittori

Websites: museocoevo  arte free shop  colleziona arte

Opere inserite: 14

Visualizzazioni profilo: 2062

Voti ricevuti: 24 Chi ha votato?


Data di nascita: 14/09/1961
Residenza: catanzaro - CZ

Maurizio Baldrini, nato a Catanzaro nel 1961, consegue il Diploma di maturità in Arti Applicate presso l'Istituto Statale d'Arte di Squillace (CZ) e si Diploma presso l'Accademia di Belle Arti di Catanzaro.
L'ambiente culturale e il contesto socio-politico di questo ultimo quarto del XX secolo, determinano in maniera incisiva la personalità di Maurizio Baldrini. In una società post-moderna esasperata dal consumismo e da varie crisi di valori gli anni adolescenziali dell'Artista sono permeati dalla musica psichedelica dei Pink Floyd e dei Beatles, del mito dei viaggi in oriente, delle comuni dei figli dei fiori, dalle contestazioni del '77 all'autonomia femminista e al rifiuto dei punk in anni di piombo per lo Stato italiano.
Le letture di questo periodo di Baldrini sono molto variegate: da Bukowski a Baudelaire, da Tagore a Gibran,. I testi delle Orme e di De Gregori ,De Andre,aprono nuovi orizzonti mentali autarchici. Il cammino di vita dell'Artista, passa anche attraverso esperienze antiproibizionistiche, con 100 giorni di permanenza nella Marina Militare e 18 mesi nella polizia di Stato, Seguono 12 mesi di postulandato con i frati cappuccini e 5 mesi in giro per l'Italia con gruppi pacifisti, sempre nella ricerca affannosa di qualcosa che sicuramente alberga dentro di lui.
Da questo percorso di vita inconsueto e particolare si denota una personalità svincolata da schemi preordinati e assunti dall'attuale società, quindi come valvola di sfogo emerge l'espressione artistica e le prime produzioni all'attuale percorso di ricerca.
Le prime produzioni artistiche sono le poesie legate ad una grafica surreale e ispirate a De Chirico e Max Ernest per poi approfondire il percorso con gli insegnamenti di Picasso, Duchamp, Rauschemberg e altre influenze decodificandone i linguaggi e i messaggi fino ad assorbirli e reinterpretarli con il suo vissuto e la sua personalità.

  • da grande vetro 2004
  • autocelebrazione
  • io amo
  • casa del poeta
  • duchamp manzoni baldrini
  • da grande vetro 2004

Commenti sulle opere di Artista Dissociato:

Mi chiedevo se segui la Macrobiotica...che sostiene da sempre che "noi siamo quello che mangiamo"...originale il tuo modo di vivere l'Arte!
commento di Valentina sull'opera piatti cibo mentale - martedì 28 ottobre 2008 alle ore 17:32

@valentina

no , non seguo nessuna dieta

il cibo e' prettamente mentale (tutto lo scibile coevoche accade)

che nutre le nostre esistenze


commento di maurizio sull'opera piatti cibo mentale - lunedì 17 novembre 2008 alle ore 14:00

composizione dotata di poetica. complimenti


commento di Paolo Tota sull'opera io amo - mercoledì 20 luglio 2011 alle ore 12:45
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici