Astrale

Astrale Alessandro Sun
MONTERENZIO (BO)

Iscritto dal
05/03/2013
Categoria: Altro

Websites: IL LEGNO IN ARTE 

Opere inserite: 31

Visualizzazioni profilo: 1523

Voti ricevuti: 75 Chi ha votato?


Data di nascita: 30/10/1977
Residenza: MONTERENZIO - BO

L'intarsio o tarsia lignea è un tipo di decorazione che si realizza accostando minuti pezzi di legni o altri materiali di colori diversi.
Diffusa già nel '300, tra il 1440 e il 1550 raggiunge il massimo della fioritura, sviluppando quello che verrà definito da Andrè Chastel il "CUBISMO del rinascimento".
La tecnica consiste nell'accostare legni (e talvolta altri materiali) tagliati in modo da combaciare perfettamente, fino ad ottenere disegni che, nei migliori dei casi, arrivano ad una notevole complessità virtuosistica.
I diversi colori dipendono dalle tinte proprie delle varie essenze, variate ulteriormente a seconda del taglio e dell'inclinazione delle venature, che fanno variare la rifrazione della luce sulla superficie.
La fine dell'importanza della tarsia fu legata proprio al desiderio di allinearsi ai caratteri formali della pittura, con l'utilizzo sempre più massiccio di tinture per comporre le sempre più complesse scene narrative e l'abbandono del repertorio tradizionale, l'intarsio entrò in una sfera di dipendenza dalla pittura, venendo relegato a puro sfoggio di virtuosismo artigianale.
Il mio approccio all'arte dell'intarsio é volto appunto verso un aspetto pittorico, cercando il più possibile di avvicinarmi alla realtà delle immagini, seppur con la consapevolezza dell'impossibilità di ricreare ogni aspetto della natura nei suoi più piccoli dettagli.
Come nella vita, mi piace dare un senso a ciò che faccio e che vedo.
Ed è per questo che ogni mio lavoro ha una propria storia, un vissuto, elaborato durante la lunga esecuzione e impresso concretamente e sentimentalmente nello stesso.

Alessandro Sun nasce a Bologna il 30\10\1977 dove nel '96 consegue il diploma di Maesto d'Arte e Arte applicata presso l'Istitutio Statale d'Arte di Bologna.
Dopo gli studi inizia a lavorare presso botteghe di falegnami e grandi Ditte rinomate nel territorio bolognese, dove, nel corso degli anni, come una spugna assimila tutti gli insegnamenti e le tecniche dei grandi maestri dai quali lavora: maestri tranciatori, liutai ed ebanisti, fino a scoprire una vera e propria PASSIONE per l'arte dell'intarsio che lo porta a elaborare immagini sempre più complesse cariche di sentimenti, spirito, energia ma soprattutto passione per il lavoro tanto amato.
Il più bello del mondo.

 arte=anima,rispetto.trasgressione,ego.

  • ULISSE CONTRO I PROCI
  • GUARDAMI NEGLI OCCHI
  • Gufo nell'ombra
  • PRIMAVERA 2016
  • Alcuni solidi platonici di Leonardo da Vinci
  • Portavaso Fauno

Commenti sulle opere di Astrale:

Ottimo lavoro e difficile


commento di Intarsiatore sull'opera Aria di tempesta - mercoledì 03 aprile 2013 alle ore 16:40

Opera intrigante ed ombrosa nella quale le paure e le angosce, ma soprattutto il coraggio dello spettatore, sono evidenziate e messe in primo piano.
Il coraggio di affrontare la vita anche nei momenti più difficili e terrificanti e di cogliere i veri attimi che la stessa dona (da qui il titolo).
La tigre per uccidere la propria preda e l’uomo per raggiungere i propri obiettivi. Tirare fuori il proprio istinto ed affrontare le proprie paure e debolezze.
E’ lo spettatore che deve trovare il coraggio di entrare nell’opera e liberare finalmente il proprio ego.
 


commento di Astrale sull'opera CARPE DIEM - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:09

Opera dolce, emotivamente forte quanto mistica.
Dedicata a due amici che hanno preso il volo. Da qui il titolo.
Lo smarrimento e al tempo stesso il coraggio negli occhi dei 2 pettirossi che capiscono di dover affrontare un lungo viaggio ed aprire completamente le loro ali per volare in luoghi sconosciuti.
 


commento di Astrale sull'opera IL VOLO DI PRIMAVERA - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:10

Opera complessa e ricercata, voluta dall’artista per rappresentare le 3 tipologie dell’essere umano:
- le persone insicure e statiche raffigurate dalla spiga di grano che, come una mano, si aggrappa alla cornice per la paura di essere sradicata e portata via dal vento;
- le persone altalenanti e lunatiche che, come le rondini rappresentate, trovano sempre il coraggio di partire ma che, inesorabilmente, tornano sui propri passi;
- infine le persone coraggiose ed intraprendenti, mosse da un senso di perenne sfida e curiosità, qui raffigurate da un imponente sauro che, spinto dal vento, con un balzo si getta con tutta la sua potenza verso nuove prospettive e luoghi da esplorare.
Opera dedicata a chiunque, soprattutto in questo periodo di caos generale, debba trovare la propria forza interiore e libertà, intesa in tutte le sue sfaccettature.
 


commento di Astrale sull'opera VIA COL VENTO - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:11

Opera rilassante, semplice, atavica, studiata e creata per esaltare il susseguirsi delle generazioni, la semplicità delle cose, il trascorrere incessante ed inesorabile del tempo. Sono i primi piccoli passi di questo cucciolo di leone ancora ignaro della difficoltà e dei pericoli della vita, che, scalando per la prima volta un albero di acacia, volge il suo primo sguardo ad un mondo ancora sconosciuto.


commento di Astrale sull'opera IL PRIMO SGUARDO - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:11

Opera classica, raffinata ed elegante. Voluta dall’artista per poter viaggiare il mondo pur rimanendo seduto sulla poltrona di casa … vagare con la fantasia e godere con gli occhi.


commento di Astrale sull'opera PLANISFERO - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:12

Opera meticolosa ed affascinante, studiata per evidenziare la potenza e la grandiosità della natura.
L’aquila affannata travolta da una tempesta cerca disperatamente di trovare rifugio su un ramo con tutte le forze che ha in corpo, per potersi finalmente riposare ed aspettare la quiete .
 


commento di Astrale sull'opera Aria di tempesta - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:12

Opera eseguita per rendere omaggio al più grande artista ed uomo di tutti i tempi : Leonardo Da Vinci.


commento di Astrale sull'opera Il Mazzocchio - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:13

Un allocco in volo… folate di vento… un turbinio di foglie che volutamente escono dalla cornice coinvolgendo ed inglobando lo spettatore per esaltare i giochi e le dinamiche che solo la natura può permettersi di creare.


commento di Astrale sull'opera AL CALAR DELLA SERA D'UN 30 OTTOBRE - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:14

bello e ben fatto, mefistofelico quanto basta.............

bravo

gianca

 


commento di Gianca sull'opera Portavaso Fauno - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:36

si, sono d'accordo col commento precedente. inoltre è ben fatto, eseguito con maestria. complimenti

gianca

 


commento di Gianca sull'opera IL PRIMO SGUARDO - lunedì 27 gennaio 2014 alle ore 11:38
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici