Concerti@1stpop.net

Concerti@1stpop.net Valerio Mauro
mantova (MN)

Iscritto dal
03/02/2011
Categoria: Musicisti

Websites: 1stpop 

Opere inserite: 0

Visualizzazioni profilo: 1312

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 05/04/1965
Residenza: mantova - MN
Telefono: 3405396208


 VALERIO MAURO - BIOGRAFIA
“Enfant prodige a sette anni già componeva brani per pianoforte, già dagli anni ´80 ha fatto amare al pubblico musiche dell´antico repertorio celtico, quando solo una ristretta élite conosceva questa musica”
a cura di “L’Arena”

FORMAZIONE E CARRIERA MUSICALE. Valerio Mauro è nato a Linz Donau in Austria nel 1964, ed ha iniziato lo studio della musica all’età di quattro anni.
Hanno contribuito alla sua formazione artistica William Clemens dell’Accademia di Manchester, Christof Thomas che negli anni Ottanta si era trasferito temporaneamente in Italia e gli studi compiuti a Cremona presso la Scuola di Paleografia e Filologia Musicale dell’Università di Pavia.
Nel 2001 ha vinto una borsa di studio indetta dal noto autore Mogol e ha compiuto un corso di alto perfezionamento come compositore di musica contemporanea presso il CET di Toscolano Umbro.
Da allora ha occasionali collaborazioni coi docenti del succitato centro come Arpista ad un supporto curato da Detto Mariano (autore di brani cantati da Mina) o più recentemente ad un progetto editoriale poetico/musicale realizzato con la poetessa Nuccia Farina e presentato da Maria Cazzavillani Muti, direttore del Festival di Ravenna e moglie del noto direttore d’orchestra Riccardo Muti.
Ha realizzato diversi CD di personali composizioni, apprezzate da personalità di indiscussa fama nell’ambito artistico musicale, fra cui il critico musicale RAI Michael Pergolani.
E’ socio di una nota Compagnia Teatrale Scientifico/Sperimentale per la quale compone le colonne sonore eseguendole dal vivo.
Oltre a cantare suona vari tipi di arpa, ma anche cetra, chitarra moderna e rinascimentale, flauti con varie tecniche; armonica a bocca simultaneamente all’arpa.
Dal 1982 partecipa all’affascinante attività dell’Artis Itineris, esibendosi con successo in Festival presso molte città italiane ed europee dove ha ottenuto lusinghieri consensi e riconoscimenti documentati dalla stampa.
Oltre che per l’originale musica eseguita, ogni spettacolo di Valerio Mauro è fonte di attrazione anche per la sua coreografia e per il fascino che attrae, incuriosisce e diverte il pubblico.

LA MUSICA. La musica di Valerio Mauro è ricca di umanità e di espressività rasserenante.
Oggi il dramma umano è spesso fondato sull’incomunicabilità, ma felicemente questo non sempre avviene nel campo dell’arte, e di messaggi costruttivi la musica di Valerio ne comunica tanti.
Per questo egli può essere incluso nella categoria dei musici-poeti: proprio come i poeti, infatti, egli riesce a comunicare in modo discorsivo sentimenti vigorosi ma rincuoranti che hanno il profumo dell’armonia, della pace, della perseveranza e di ogni pensiero positivo.
In un mondo dove tutto va di corsa non è sempre facile ricordarsi di questi fattori preziosi.
L’abilità nell’arte musicale di Valerio è anche nel fatto che, pur offrendoci una vasta gamma di preziosità sonore, le sue espressioni hanno sempre un linguaggio semplice e spontaneo, privo di angolosità e di superflue leziosità.
Quindi la sua arte più che un monologo si può considerare un dialogo altamente distensivo con l’ascoltatore.
Un clima disteso, la serenità e la gioia con cui ci si riposa intorno a un fuoco su una spiaggia, in una notte d’estate: questo è l’effetto che la musica di Valerio Mauro crea, in chi la recepisce.
E’ una musica versatile in quanto abbraccia vari generi, dal celtico al mediterraneo, all’orientaleggiante (alcuni testi infatti sono cantati in antica lingua letteraria, sanscrito), possedendo tra l’altro un’ampia varietà di espressività sonore in cui non mancano delicatezza, sensibilità ma anche una buona dose di grinta che trasmette energia e vitalità.
Recensione a cura di Riccardo Mafai Stefanelli

GLI STRUMENTI: Valerio Mauro canta, suona un’arpa celtica di autentico modello irlandese “John Egan”, e in alcune sue produzioni si accompagna inoltre con chitarra, bansoori (antico flauto traverso indiano), armoniche ed effetti sonori, ma anche cetra tedesca e austriaca, chitarra e liuto rinascimentale e salterio.


ALCUNE PARTECIPAZIONI:
• “Etoile”, Danza con Musica per Piano e Arpa, Convivium musarum “Danzando per la Vita” Teatro Bibiena, Mantova.
• “La Poesia dell’Arpa Celtica: una storia da raccontare” Concerto di Valerio Mauro per la Rassegna Teatro/Laboratorio Aperto- Aperitivo poetico musicale Edizione 2010”, parco sede estiva del Teatro Scientifico, Verona.
• Dossier “La Diritta Via: La Costituzione e Dante Alighieri senza distinzione di razza né lingua”, Incontro col Magistrato Giuliano Turone, Arpa e Piano XXVII Festival dei Popoli Produzione Armamaxa Teatro, Badia Polesine.
• Arpista per “Bundan Celtic Festival” Edizione 2010, Stellata di Bondeno.
• Ricostruzione Antiche Arti e Mestieri, Rassegna Medioevale a Castellarano Edizione 2010, Castellarano (MO)
… e molto altro ancora
ALBUM IN FASE DI LANCIO:
“SUGGESTIONI D’ARPA CELTICA”
Il mondo suggestivo che Valerio sa ricreare nasce da una fusione tra celtico, mediterraneo, in alcuni momenti orientaleggiante, è giocato su di una ricca gamma di preziosità sonore, ma piacevolmente privo di superflue leziosità. L’album è totalmente strumentale e impregnato di atmosfere d’arpa per l’armonia interiore e domestica.
Tracklist:
1. Risveglio
2. Alla Sorgente
3. Canto alla Vita
4. Senz'Amore non si può
5. Carillon
6. Tasyam Jagarti
7. Miss Mc Dermott / Or the Princess Royal
8. Stupefacente
9. Marcia Nuziale (I, II e III Parte)
10. Kamar'sah (Versione per sola Arpa)
11. La Marcia Celtica di Mag Tuired
12. Scherzo per Arpa e Flauto

 


1stPop Records – Ufficio Stampa – Alessandro Voci 3405396208 concerti@1stpop.net

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici