Commenti sull'opera vele strappate....:

bel dinamismo complimenti sembra di essere li


postato da Tillet - martedì 02 marzo 2010 alle ore 16:26

Nel ringraziarti per la tua gentile visita ho ricambiato la tua cortesia viaggiando tra le tue notevoli opere. Non hai certo bisogno dei miei complimenti per la capacità pittorica che tutti i tuoi pezzi esprimono. Se mi consenti...e sorridendo con simpatia....(essendo un capitano nautico di 64 anni con 44 passati in mare...) ...è poco credibile l'enormità della superficie velica esposta al vento nelle condi meteo da te ben rappresentate...al massimo qualche velaccino o contro velaccio di mezzana e di trinchetto...forse anche un paio di tormentine (flocchi ridotti) sugli stragli di prora...ma non di più...altrimenti l'armatore dovrebbe licenziarli tutti...

complimenti al pittore!!!


postato da Sergio Davanzo - lunedì 02 agosto 2010 alle ore 19:47

Al contrario di Sergio,lupo di mare io sono un lupo di montagna e  dunque non avrei colto le incompatibilità delle vele ma apprezzo comunque  l'opera di notevole potenza espressiva e....dinamica

 

Un saluto da Roberto 


postato da Roberto Borra - venerdì 17 giugno 2011 alle ore 23:43

l'isola e il veliero
un veliero navigava alla rinfusa in un mare...un oceano a volte sereno a volte tempestoso ..tumultuoso. Le onde cercavano sempre di farlo affondare lo facevano inchinare terribilmente...sembrava che da un minuto all'altro l'abisso lo avrebbe preso.. trascinato giu'. tenendolo per se'..Un giorno stanco di navigare,decise di gettare l'ancora ovunque si trovasse, in quel preci
so momento che l'ancora spronfondava giu. il cielo si pulì di tutte le nuvole ed un splendido sole illumino un'isola che era stata
nascosta da una cortina di nebbia. Il veliero vide quell'isola...... cosi verde che sembrava uno smeraldo. il piu' bello e lucente smeraldo .. anche il sole lo invidiava per il suo splendore..Rimase cosi meravigliato da tanta bellezza. che decise di non partire piu'. aveva trovato finalmente la sua isola..


postato da Edmon Dantes - lunedì 26 novembre 2012 alle ore 17:41

l'isola e il veliero
un veliero navigava alla rinfusa in un mare...un oceano a volte sereno a volte tempestoso ..tumultuoso. Le onde cercavano sempre di farlo affondare lo facevano inchinare terribilmente...sembrava che da un minuto all'altro l'abisso lo avrebbe preso.. trascinato giu'. tenendolo per se'..Un giorno stanco di navigare,decise di gettare l'ancora ovunque si trovasse, in quel preci
so momento che l'ancora spronfondava giu. il cielo si pulì di tutte le nuvole ed un splendido sole illumino un'isola che era stata
nascosta da una cortina di nebbia. Il veliero vide quell'isola...... cosi verde che sembrava uno smeraldo. il piu' bello e lucente smeraldo .. anche il sole lo invidiava per il suo splendore..Rimase cosi meravigliato da tanta bellezza. che decise di non partire piu'. aveva trovato finalmente la sua isola..


postato da Edmon Dantes - lunedì 26 novembre 2012 alle ore 17:41

Per poter commentare le opere devi essere un utente di IoArte!

Se sei un utente iscritto a IoArte devi prima effettuare il login!
Altrimenti iscriviti a IoArte, l'iscrizione è veloce e completamente gratuita.

Tutte le opere di Edmon Dantes

  • luce nel bosco
  • vele strappate....
  • il mare ti....parla
  • Omaggio al  Maestro  CAMMARATA
  • v allata romantica
  • luce pomeridiana
  • riposo d'estate
  • marina
  • fiore di pesco
  • aspettando.....
  • tributo al grande e unico maestro Bob.
  • visione
  • casa cantoniera abbandonata
  • la roccia
  • pezzo di paesanita evanescente di Montedoro
  • cesto con frutta
  • solitudine
  • girasoli
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici