Gaetano Licata

Gaetano  Licata Gaetano Licata
Favara (AG)

Iscritto dal
02/11/2011
Categoria: Pittori

Opere inserite: 27

Visualizzazioni profilo: 2013

Voti ricevuti: 71 Chi ha votato?


Data di nascita: 25/12/1963
Residenza: Favara - AG


GAETANO LICATA IL FASCINO DISCRETO DELLA GEOMETRIA
di Ubaldo Riccobono
Il pittore moderno non è un vate, ma un semplice seduttore, seduttore di forme, da cui si sente al contempo sedotto, trovandole
al suo interno, quasi straniato dalla realtà circostante. Così, nei quadri di questo originale pittore è palpabile questo
fervore tutto compositivo che arriva fino alle soglie della metafisica, nella ricerca continua e intenzionale che va al di là di
ogni percezione visiva; con ciò sfatando, come avevano fatto gli astrattisti, la concezione courbettiana per la quale ciò che
non era concreto non poteva chiamarsi pittura. Come tutti gli astrattisti, Gaetano Licata dimostra che, al di là della realtà, la
pittura sa essere pregnante e, rappresentativa di sentimenti, soprattutto laddove i suoi colori vengono mossi a riempire spazi,
ad inventare geometrie, fino al limite dell’impossibile, con una tecnica che vuol fondare un’armonia sua propria, attraverso
forme nelle forme, gestite a metà tra l’algebra e la musica. Licata vi arriva quasi per premonizione, come percorso già iscritto
e vissuto nell’anima, da rivivere e da riproporre, più che da vivere e proporre. E questo suo percorso s’invera anche nei titoli
dati ai quadri, che denunciano quanto lontana sia la realtà, dalla quale il pittore si allontana ma non rifugge, perché solo immergendosi
nel suo elemento primigenio l’arte diventa ascesa e, assoluto. I colori hanno una funzione predominante, variati in
ragione della suddivisione degli spazi, a creare accordi non soltanto visivi, ma anche ritmi che si realizzano nella dimensione
del tempo. Iniziando da questa mediazione spazio-temporale, Licata realizza opere ricche d’implicazioni che cantano una nuova
gioia, un confortante ottimismo e una grande fiducia nello spirito umano. Basandosi sempre sulla nozione di un dinamismo visivo
evocato dal colore, come necessità interiore, le sue opere restano fedeli al perseguimento dell’armoniosità, come valore
fondante indefettibile. E’ lo spirito della geometria - esaltato da Blaise Pascal - a regnarvi sovrano, come ordine architettonico
dell’organizzazione di ogni quadro. Scomponendo le superfici complesse degli oggetti in piani e sfaccettature geometriche,
il pittore s’avvicina a un linguaggio imparentato con la formula matematica. Introducendo, inoltre, la visione simultanea (oggetti
visti dall’alto, dal basso, di lato, sottosopra, giustapposti, che s’intersecano geometricamente) inserisce nelle opere la
dimensione del tempo, non come ritmo consecutivo, ma come un movimento concettuale che obbliga l’occhio dello spettatore
a girare intorno all’oggetto. Licata costruisce tutte le sue tele con ordine e rigore metodologico, quasi cartesiano, non scevro
però dalla presenza del momento d’essere del pittore, unico a conferire al linguaggio delle forme una struttura, un’ossatura
degna dello spirito creatore, rendendo intangibile l’armonia dei quadri, indipendente dal temperamento dell’artista e subordinata
a regole di composizione autonoma. Il fascino discreto di questa pittura è la rasserenante e pacata visione del messaggio,
che connota un modo di fruire l’arte e di abitare il mondo senza turbamenti, senza egotismi, senza deliri. Quella visione,
quindi, che aveva fatto trovare a Pascal la strada giusta, quella del coeur, al di là del contingente e gretto materialismo.

GAETANO LICATA PRINCIPALI ESPOSIZIONI

2005 Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva laboratorio “Disegno e pittura”
Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva XII Mostra d’Arte Premio Telamone “I colori della pace”2006 Comune di Aragona (Ag), Galleria “Paradiso”
Collettiva “I colori della Sicilia”
Comune di Favara (Ag), Centro Culturale “R. Guttuso”
Collettiva “Arte e Cultura Siciliana Ignazio Buttitta”
Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva XIII Mostra d’Arte Premio Telamone “I colori della pace”
Comune di Agrigento, Palazzo dei Congressi
Collettiva E.N.D.A.S Mostra di “Pittura e Artigianato”
2007Comune di Palma di Montechiaro (Ag), Palazzo degli Scolopi
Collettiva “La danza dei colori”
Comune di Agrigento, Palazzo dei Congressi
Collettiva “Oggi Sposi”
Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva XIV Mostra d’Arte Premio Telamone “I colori della pace”
2008 Comune di Agrigento, Palazzo dei Congressi
“AgrigentoArte” IV Edizione - Galleria d’’Arte “Firme d’Autore”, Giarre (Ct)
Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva XV° Mostra d’Arte Premio Telamone “I colori della pace”
2009 Comune di Agrigento, Palazzo dei Congressi
“AgrigentoArte” V Edizione - Galleria D’Arte “Firme d’Autore”, Giarre (CT)
Comune di Favara (Ag), Castello Chiaramonte
Collettiva XVI° Mostra d’Arte Premio Telamone “I colori della pace”
2010 Vernice Art Fair , Fiera d’Arte Contemporanea, Forlì
Bi-Personale Hotel Tre Torri, Agrigento
Galeria Geraldes Da Silva, Porto (Portogallo)
Collettiva “Sistemi Paralleli” Colleggio dei Filippini Agrigento
Collettiva xvII° Mostra d’Arte Premio Telamone “ I colori della pace

2011 Collettiva Castello Chiaramontano di Racalmuto AG
Collettiva “ Arte e musica al Santo Spirito AG
Personale Castello Chiaramontano di Racalmuto Ag
Collettiva “ L’Arte che ama L’arte che si ama”
Galleria Fondazione Logudoru Meilogu comune di Banari Sassari
Collettiva xvIII° Mostra d’Arte Premio Telamone “ I colori della pace”

 

  • Sfera
  • Geometrie
  • La natura
  • Fuorei le mura
  • Ricerca
  • Trasparenze

Commenti sulle opere di Gaetano Licata:

complimenti Gaetano ,  bella questa rivitazione moderna della metafisica.

e giacchè ti considero un valido fusionista, quelli che rivisitano le avanguardie storiche,

se puo,i vai su facebook e inserisci le tue opere, nel blog

"FUSIONISMO E DINTORNI " prima di chiudere quardo tutte le tue opere, se non votavi le mie non sapevo della tua esistenza, 

"L'ARTE VA CONDIVISA SOLO COSI' PROGREDISCE" CIAO


commento di Otidra sull'opera Luna - mercoledì 09 novembre 2011 alle ore 14:24

OPERA SPLENDITA  ED ENIGMATICA


commento di Otidra sull'opera La memoria - mercoledì 09 novembre 2011 alle ore 14:26

TUTTE BELLE, COLORI E FORME BEN ASSEMBLATE.


commento di Otidra sull'opera Oltre al muro - mercoledì 09 novembre 2011 alle ore 14:27

Grazie per la votazione sui miei brani, non ho potuto far a meno visionare le sue opere, questo in aprticolar modo mi fa penmsare ad un mio brano pelle di luna per cui mi complimento con lei per la sua arte e la ringrazio per il suo aver votato la mia..grazie


commento di Francesco Gallina sull'opera Dove dormono le lune e i suoi esseri - mercoledì 09 novembre 2011 alle ore 17:02

forme, colori e senso della fantasia, spiccano brillantemente nelle tue opere!

complimenti!


commento di Filomena Semioli sull'opera Sfera - sabato 26 novembre 2011 alle ore 13:28

Poche volte ho dato più preferenze,  questa è una di quelle.  Opere molto belle, poi ad uno che  piace il geometrico,  figuriamoci.... Cosa dirti bravo e tanti auguri per il tuo lavoro. 


commento di Intarsiatore sull'opera Oltre al muro - mercoledì 28 dicembre 2011 alle ore 17:40
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici