Giuseppe Alletto

Giuseppe Alletto Giuseppe Alletto
Bagheria (PA)

Iscritto dal
26/09/2014
Categoria: Pittori

Websites: Giuseppe Alletto facebook  Giuseppe Alletto Italian   White Wall

Opere inserite: 40

Visualizzazioni profilo: 1814

Voti ricevuti: 21 Chi ha votato?


Data di nascita: 13/10/1990
Residenza: Bagheria - PA

  Giuseppe Alletto (1990), Artista, è cresciuto a Bagheria, in provincia di Palermo, vive a Milano.

 Si è dedicato in passato anche a progetti curatoriali e alla critica d’arte. Ha conseguito la maturità classica con il massimo dei voti e, successivamente, la Laurea in Storia dell’Arte presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo con il voto finale di 110 su 110 con Lode. 
Ha presentato una tesi di laurea che abbraccia letteratura, cinema e arti visive, dal titolo: “Kinesis, l’Undicesima Musa: Gabriele D’Annunzio e il Cinema”. 
 
Come Artista dal 2020 sta iniziando a lavorare con tre gallerie in Italia (galleria Weber e Weber di Torino, galleria La Fonderia di Firenze e galleria Spaziotemporaneo di Milano), una a Barcellona (Mutuo Galerìa) e una in Portogallo (Fabrica Braco de Prata).
 
Nel 2019 ha tenuto una mostra personale dal titolo "Buio Bianco" presso la galleria Weber e Weber di Torino.
 
Nel Luglio del 2015 ha condiviso con lo scultore Giuseppe Agnello un doppio evento presso  la “Fattoria dell’Arte/Teatro Andromeda” di Lorenzo Reina (Santo Stefano Quisquina, Agrigento).
In quell’occasione, Giuseppe Alletto ha tenuto una mostra personale dal titolo “8 Opere e un luogo: Giuseppe Alletto”, con catalogo a cura di Alfonso Leto.
Nell’Ottobre del 2014 si è svolta una sua mostra personale dal titolo “VOCI dell’OLTRE” presso la galleria “XXS apertoalcontemporaneo” di Palermo, a cura di Salvo Ferlito.
Nel Gennaio del 2013 ha tenuto una mostra-convegno presso il Polo Didattico dell’Università degli Studi di Palermo.
Ha tenuto le prime due mostre personali nel Dicembre 2008 e nel Maggio 2010 presso la  sede della Biblioteca Comunale di Bagheria “Palazzo Aragona-Cutò”.
 
Ha partecipato a  mostre collettive presso Palazzo Reale di Milano (con catalogo), Museo Fabbriche Chiaramontane di Agrigento (con catalogo, con testi di P. Minacori, E. Fiammetta, G. Rizzo, G. Frazzetto, P. Li Vigni, F. Pappalardo, E. Pagano, A. Sarnari, D. Franzella, A. Leto, F. Pantaleone, M. Ligreggi), Palazzo Zacco di Ragusa (con catalogo a cura di A. Guastella), galleria La Spadarina di Piacenza (con catalogo), Palacongressi di Agrigento (con catalogo), Palazzo Stella di Genova (con catalogo), Le Cuspidi di Raffadali (Agrigento; con catalogo, con testo di Dario Orphée), galleria “Il Trittico”di Roma, galleria Am Art di Bruxelles, Mondadori Multicenter di Palermo, galerie “Le Patio” di Cannes, Università degli Studi di Catania, Cappella “De Sleutelbrug" di Bruges, Kunstlerforum di Bonn, galleria “A Sud arte contemporanea” di Realmonte, galleria “Il Nuovo Cenacolo” di Palermo, Basilica SS. Apostoli di Roma, Museo Cerio di Capri, Palazzo Butera di Bagheria, Villa Malfitano-Whitaker di Palermo, Castello della contessa Adelaide in Val di Susa in occasione del Valsusa Film Festival, Museo MIIT di Torino, galleria Thuillier di Parigi, galleria Bobez di Palermo, Museo Civico “G.Sciortino” di Monreale, Bellange Gallery di Stoccolma, Castello Chiaramontano di Racalmuto, Galleria “Katané” di Catania. 
 
Ha pubblicato le sue opere sulla rivista “ARTE Mondadori”, sul bimestrale “Effetto Arte” e sul mensile “Arte Shop Magazine”. 
E’ stato inserito nel Catalogo Arte Mondadori 2016. 
E' stato in copertina nel primo numero della nuova rivista "OverArt". E' in copertina nel numero di settembre 2012  della rivista "Arte Shop Magazine" e all'interno si trova un articolo redatto dall'artista stesso su alcuni temi relativi all’arte contemporanea. 
Sue opere fanno parte del corredo iconografico di volumi di poesia e saggistica di diversi autori.
Si sono interessati alla sua attività testate giornalistiche come Artribune, Juliet Art Magazine, “Il Giornale di Sicilia”, “Balarm”, ”Magaze”, “La Sicilia”, emittenti radio quali Brussellando (radio italiana di Bruxelles), Radio One,  Radio In 102 ed emittenti televisive come “Tele One”, “Tv 2000” e “RAI 3 Sicilia”.
 
Nel 2016 è tra i finalisti del Premio Arte Mondadori nella sezione Pittura.
Nel 2016 è tra i finalisti del Premio FAM Giovani – Fabbriche Chiaramontane (Agrigento)
Nel 2016 gli è stato conferito il Premio Racalmare 2016 – Leonardo Sciascia per aver concesso i diritti di utilizzo dell’immagine di una sua opera per la campagna promozionale dell’evento.
E’il vincitore dell’edizione del 2012 del premio Satura, per la sezione giovani.
E’ Socio Onorario dell’Accademia Internazionale Vesuviana di Napoli.
E’ socio dell’associazione Sursum – Arte, Storia, Territorio (Bivona, Agrigento).
Una sua opera è entrata a far parte della collezione della Fondazione “Thule Cultura” di Palermo.
 
Si sono interessati alla sua opera, tra i tanti: Gillo Dorfles, Alfonso Leto, Paolo Levi, Eva Di Stefano, Nino Buttitta, Natale Tedesco, Marco Carapezza, Andrea Guastella, Fiorenzo Carella, Piero Longo, Giovanni Lo Castro, Lia Ciatto, Salvo Ferlito, Dario Orphée, Alessandro Madonia, Salvatore Maurici, Franca Alaimo, Rita Pengo, Pippo Oddo, Lina Maria Ugolini, Maria Patrizia Allotta, Marco Scalabrino, Maria Antonietta La Barbera, Gianmario Lucini, Elio Giunta, Diego Guadagnino, Tommaso Romano, Arrigo Musti, Rossella Cerniglia, Salvatore Di Marco, Giacomo Cuttone, Giuseppe Fumìa, Tommaso Serra, Nicola Romano, Riccardo Melotti, Ester Monachino, Gaetano Lo Manto, Maria Teresa Prestigiacomo, Flora Buttitta, Elisa Bergamino, Dante Cerilli. 
 
 
In passato si è edicato anche a progetti curatoriali e alla critica d’arte. 
Dal 2016 è Direttore di “Scala dei Turchi White Wall” a Realmonte (Agrigento). Il progetto, fondato dallo stesso Giuseppe Alletto insieme a Michele Lombardo con la collaborazione di Dario Orphée, consiste in un parco all’aperto situato vicinissimo la famosa Scala dei Turchi e destinato ad accogliere opere d’arte contemporanea. Il progetto prevede anche un programma di Residenze d’Artista presso due appartamenti siti a Realmonte. 
Nel 2016 è stato Direttore dello spazio “Sosta Visiva” presso Arredi Di Buono a Caltanissetta. Lo spazio, destinato a far dialogare l’arte contemporanea con il Design, è stato fondato da Giuseppe Alletto, Michele Lombardo e Liborio Di Buono.
Nel 2016 ha lavorato come assistente-curatore presso “Polline”, galleria di arte digitale e di new media art, diretta da Barbara Cammarata e promossa da “Farm Cultural Park” di Favara (Agrigento). 
Dal 2015 al 2017 è stato Direttore artistico presso la “Fattoria dell’Arte/Teatro Andromeda” di Lorenzo Reina (Santo Stefano Quisquina, Agrigento).
Dal 2013 al 2015 ha lavorato come organizzatore di eventi culturali presso Sicilia Antiqua s.r.l. 
 
Dal 2015 al 2017 ha scritto articoli su Cultura, Arte e Cinema per magazines come “Cinema Sperimentale” (Palermo), “D’Ars” (Milano), Polline.org (Favara), Espoarte (Savona), “Art / Texts / Pics” (Milano), “RivistaSegno” (Pescara), “ArtsLife” (Milano), “Juliet Art Magazine” (Trieste), “Il Fascino degli intellettuali” (Milano),  “LoboDiLattice” (Milano), “Frammenti” (Milano).
Ha partecipato e tenuto convegni e conferenze su temi relativi all’arte contemporanea e al rapporto tra arte e letteratura o tra arte e immigrazione o tra arte e identità mediterranea. 
Un suo testo è stato inserito nel volume “Alfonso Leto. XL. Opere scelte 1977/2017”. Catalogo della mostra (Palermo, 25 marzo-29 aprile 2018). Ediz. italiana e inglese, a cura di Marco Meneguzzo, edizioni dell’Istituto di Alta Cultura, 2018, EAN: 9788895098074
Un suo saggio sul rapporto tra poesia e arti figurative è stato inserito nel volume “Dià-Lògoi” (Edizioni CFR di Gianmario Lucini, Sondrio, pp.69, 10 euro, ISBN 978-88898-677-35-1 ).
Un suo testo è stato inserito nel catalogo “I Misteri: Un percorso tra arte e teologìa” (Edizioni Torri del Vento, a cura di Sergio Catalano, 2016, Palermo, 18 euro, ISBN 978-8899-89-61-26 ).
 
Nel 2016 ha curato le seguenti mostre:
Progetti degli artisti Antonella Ludovica Barba, Sergio Barbàra, Giovanni Bartolozzi, Fabio Massimo Caruso, Santo Eduardo Di Miceli, Sepideh Farzam, Francesca Fini, Marco Gambàra, Michele Lombardo, Leopoldo Mazzoleni, Domenico Pellegrino, Alex Pinna, Alfonso Siracusa, Paola Zampa nell’ambito dell’”Edizione 0” del progetto “Scala dei Turchi White Wall” (Realmonte – Agrigento)
“L’Arte in Scena: Salvatore Rizzuti” progetto di Salvatore Rizzuti presso il Teatro Andromeda di Lorenzo Reina a Santo Stefano Quisquina (Agrigento) 
Land-Specific (Di unni veni? A ‘ccu apparteni?) mostra bipersonale di Giovanni Bartolozzi e Michele Lombardo presso lo spazio Sosta visiva/Arredi Di Buono di Caltanissetta
“I Misteri # 4 – Gioia” mostra personale di Luca Crivello presso gli spazi della Chiesa di San Domenico a Palermo (con testo in catalogo)
“Maestrale” mostra collettiva di Alfonso Leto, Lorenzo Reina, Francesco Sarullo, Giuseppe Traina, Peppe Rizzo, Nino Giafaglione presso lo spazio Case Ippolito di Santo Stefano Quisquina (Agrigento) 
“Otto opere e un Luogo: Sepideh Farzam” mostra personale di Sepideh Farzam presso lo spazio della Torre Ottagonale della Fattoria dell’Arte/Teatro Andromeda di Lorenzo Reina a Santo Stefano Quisquina (Agrigento)
 
Nel Giugno 2017 ha curato la mostra “Rovi”, mostra personale di Alfonso Leto presso lo spazio della Torre Ottagonale della Fattoria dell’Arte/Teatro Andromeda di Lorenzo Reina a Santo Stefano Quisquina (Agrigento)
 
I suoi progetti come Curatore hanno destato l’interesse di testate giornalistiche quali “RivistaSegno”, “Il Giornale dell’Arte”, “I Love Sicilia”, “Malgradotuttoweb”, “Il Giornale di Sicilia”, “La Sicilia”. 
 
 
 
 
 
 
 
Giuseppe Alletto (1990), Artist, grew up in Bagheria, in the province of Palermo, he lives in Milan.
In the past he also dedicated himself to curatorial projects and art criticism. He obtained his college degree at “Liceo Classico” (School of Humanities) with full marks and, subsequently, he graduated in Art History at the Faculty of Literature and Philosophy of the University of Palermo with the final mark of 110 out of 110 with honors.
He presented a thesis that embraces literature, cinema and visual arts, entitled: "Kinesis, the Eleventh Muse: Gabriele D’Annunzio and Cinema".

As an Artist since 2020 he is starting to work with three galleries in Italy (Weber and Weber gallery in Turin, La Fonderia gallery in Florence and Spaziotemporaneo gallery in Milan), one in Barcelona (Mutuo Galerìa) and one in Portugal (Fabrica Braco de Prata) .

In 2019 he held a personal exhibition entitled "Buio Bianco" at the Weber and Weber gallery in Turin.

In July 2015 he shown his artworks together with the sculptor Giuseppe Agnello at the "Art Farm / Teatro Andromeda" of Lorenzo Reina (Santo Stefano Quisquina, Agrigento).
On that occasion, Giuseppe Alletto held a solo exhibition entitled "8 Works and a place: Giuseppe Alletto", with a catalog curated by Alfonso Leto.
In October 2014, his solo exhibition entitled "Voci dell’Oltre (Voice from Beyond)" was held at the "XXS Apertoalcontemporaneo" gallery in Palermo, curated by Salvo Ferlito.
In January 2013 he held an exhibition-conference at the Didactic Center of the University of Palermo.
He held the first two solo exhibitions of his career in December 2008 and May 2010 at the Municipal Library of Bagheria "Palazzo Aragona-Cutò".

 

He took part in group exhibitions at Palazzo Reale in Milan (with catalog), Museo Fabbriche Chiaramontane in Agrigento (with catalog, with texts by P. Minacori, E. Fiammetta, G. Rizzo, G. Frazzetto, P. Li Vigni, F. Pappalardo, E. Pagano, A. Sarnari, D. Franzella, A. Leto, F. Pantaleone, M. Ligreggi), Palazzo Zacco di Ragusa (with catalog edited by A. Guastella), La Spadarina gallery in Piacenza (with catalog ), Palacongressi di Agrigento (with catalog), Palazzo Stella di Genova (with catalog), Le Cuspidi di Raffadali (Agrigento; with catalog, with text by Dario Orphée), gallery "Il Trittico" in Rome, gallery Am Art in Brussels, Mondadori Multicenter in Palermo, Galerie "Le Patio" in Cannes, University of Catania, Chapel "De Sleutelbrug" in Bruges, Kunstlerforum in Bonn, gallery "A Sud contemporary art" in Realmonte, gallery "Il Nuovo Cenacolo" in Palermo, Basilica of the Apostles of Rome, Cerio Museum of Capri, Butera Palace of Bagheria, Villa Malfitano-Whitaker of Palermo, Castle of the Countess Adelaide in Val di Susa on the occasion of the Valsusa Film Festival, MIIT Museum of Turin, Thuillier gallery of Paris, Bobez gallery of Palermo, Civic Museum "G.Sciortino" of Monreale, Bellange Gallery of Stockholm , Chiaramontano Castle of Racalmuto, Katané Gallery of Catania.

He published his works in the magazine "ARTE Mondadori", in the bimonthly "Effetto Arte" and in the monthly "Arte Shop Magazine".
An artwork of the artist has been included in the 2016 Mondadori Art Catalog, on the cover of the first issue of the new "OverArt" magazine and on the cover of the September 2012 issue of "Arte Shop Magazine".
His artworks have been presented in magazines such as Artribune, Juliet Art Magazine, "Il Giornale di Sicilia", "Balarm", "Magaze", "La Sicilia", in radio stations such as Brussellando (Italian radio in Brussels), Radio One, Radio In 102 and and in television channels such as "Tele One", "Tv 2000" and "RAI 3 Sicilia".

In 2016 he was among the finalists of the Mondadori Art Prize in the Painting section. 
In 2016 he was among the finalists of the FAM Giovani Award - Fabbriche Chiaramontane (Agrigento)
In 2016 he was awarded the 2016 Racalmare Award - Leonardo Sciascia for granting the rights to use the image of one of his works for the promotional campaign of the event itself. 
He is the winner of the 2012 edition of the Satura prize, for the youth section. 
He is an Honorary Member of the Vesuvian International Academy of Naples. 
He is a member of the Sursum association - Art, History, Territory (Bivona, Agrigento).
One of his works has become part of the collection of the "Thule Culture" Foundation of Palermo. 

A great number of authors and art critics have written about his artworks: Gillo Dorfles, Alfonso Leto, Paolo Levi, Eva Di Stefano, Nino Buttitta, Natale Tedesco, Marco Carapezza, Andrea Guastella, Fiorenzo Carella, Piero Longo, Giovanni Lo Castro, Lia Ciatto, Salvo Ferlito, Dario Orphée, Alessandro Madonia, Salvatore Maurici, Franca Alaimo, Rita Pengo, Pippo Oddo, Lina Maria Ugolini, Maria Patrizia Allotta, Marco Scalabrino, Maria Antonietta La Barbera, Gianmario Lucini, Elio Giunta, Diego Guadagnino, Tommaso Romano, Arrigo Musti, Rossella Cerniglia, Salvatore Di Marco, Giacomo Cuttone, Giuseppe Fumìa, Tommaso Serra, Nicola Romano, Riccardo Melotti, Ester Monachino, Gaetano Lo Manto, Maria Teresa Prestigiacomo, Flora Buttitta, Elisa Bergamino, Dante Cerilli.

 

 

 


He developed many curatorial projects in the past.

Since 2016 he is the Director of "Scala dei Turchi White Wall" in Realmonte (Agrigento). The project, founded by Giuseppe Alletto himself with Michele Lombardo with the collaboration of Dario Orphée, consists of an outdoor park located very close to the famous Scala dei Turchi and intended to accommodate contemporary works of art. The project also includes an artist residency program in two apartments located in Realmonte.

In 2016 he worked as the Director of the "Sosta Visiva" space at Arredi Di Buono in Caltanissetta.

The space, intended to allow contemporary art to dialogue with Design, was founded by Giuseppe Alletto, Michele Lombardo and Liborio Di Buono.

In 2016 he worked as an assistant-curator at "Polline", a digital art and new media art gallery, directed by Barbara Cammarata and promoted by "Farm Cultural Park" in Favara (Agrigento). From 2015 to 2017 he was Artistic Director at the "Art Farm/ Teatro Andromeda" of Lorenzo Reina (Santo Stefano Quisquina, Agrigento).

From 2013 to 2015 he worked as organizer of cultural events at Sicilia Antiqua s.r.l.

From 2015 to 2017 he wrote articles about Culture, Art and Cinema for magazines such as "Cinema Sperimentale" (Palermo), "D'Ars" (Milan), Polline.org (Favara), Espoarte (Savona), "Art / Texts / Pics "(Milan)," RivistaSegno "(Pescara)," ArtsLife "(Milan)," Juliet Art Magazine "(Trieste)," Il Fascino degli intellettuali"(Milan)," LoboDiLattice "(Milan)," Frammenti"( Milan).
He took part and held conferences and lectures on topics related to contemporary art and to the relationship between art and literature or between art and immigration and Mediterranean identity.
One of his texts has been included in the book “Alfonso Leto. XL. Selected works 1977/2017 ". Exhibition catalog (Palermo, 25 March-29 April 2018). Ediz. Italiana, curated by Marco Meneguzzo, Editions of the Istituto di Alta Cultura, 2018, EAN: 9788895098074)
His essay on the relationship between poetry and figurative arts has been included in the volume "Dià-Lògoi" (CFR Editions of Gianmario Lucini, Sondrio, pp. 69, 10 euros, ISBN 978-88898-677-35-1).
One of his texts has been included in the catalog "The Mysteries: A path between art and theology" (Edizioni Torri del Vento, curated by Sergio Catalano, 2016, Palermo, 18 euros, ISBN 978-8899-89-61-26).

In 2016 he curated the following exhibitions:
Projects by the artists Antonella Ludovica Barba, Sergio Barbàra, Giovanni Bartolozzi, Fabio Massimo Caruso, Santo Eduardo Di Miceli, Sepideh Farzam, Francesca Fini, Marco Gambàra, Michele Lombardo, Leopoldo Mazzoleni, Domenico Pellegrino, Alex Pinna, Alfonso Siracusa, Paola Zampa in the "Edition 0" of the "Scala dei Turchi White Wall" project (Realmonte - Agrigento)
"Art on stage: Salvatore Rizzuti" project by Salvatore Rizzuti at the Andromeda Theater of Lorenzo Reina in Santo Stefano Quisquina (Agrigento)
Land-Specific (Di unni veni? A 'ccu apparteni?) duo exhibition by Giovanni Bartolozzi and Michele Lombardo at the space Sosta visiva / Arredi Di Buono in Caltanissetta
"The Mysteries # 4 - Joy" solo exhibition by Luca Crivello in the Church of San Domenico in Palermo (with text in the catalog)
"Maestrale" group exhibition by Alfonso Leto, Lorenzo Reina, Francesco Sarullo, Giuseppe Traina, Peppe Rizzo, Nino Giafaglione at the Case Ippolito space in Santo Stefano Quisquina (Agrigento).
"Eight artworks and one place: Sepideh Farzam" solo exhibition by Sepideh Farzam in the Octagonal Tower of the Art Farm / Teatro Andromeda by Lorenzo Reina in Santo Stefano Quisquina (Agrigento) 
In 2017 he curated the solo exhibition "Rovi" by Alfonso Leto in the space of the Octagonal Tower of the Art Farm / Teatro Andromeda of Lorenzo Reina in Santo Stefano Quisquina (Agrigento). 
His projects as a Curator have been presented in magazines such as "RivistaSegno", "Il Giornale dell'Arte", "I Love Sicilia", "Malgradotuttoweb", "Il Giornale di Sicilia", "Il Sicilia". 

 

 
  • Psyche Filter
  • Human Theorem #4 (from “Dante and Virgilio in Hell” by W.A.Bouguereau)
  • Feet n.2
  • Selfportrait n.3
  • Autoritratto
  • Fetish Destruction 5

Commenti sulle opere di Giuseppe Alletto:

Una inquietante rappresentazione dell'autore di "Les fleurs du mal", che già nell'Ottocento fu cosciente e lucido premonitore, dell'inesorabile degrado della società...

Sai disegnare... grandi complimenti! :)


commento di Lysa Z. sull'opera Ritratto di Charles Baudelaire - mercoledì 15 novembre 2017 alle ore 11:05
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici