Giuseppe Fifliuzzi

Giuseppe Fifliuzzi Giuseppe Fifliuzzi
Torino (TO)

Iscritto dal
28/11/2011
Categoria: Pittori

Opere inserite: 0

Visualizzazioni profilo: 578

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 12/05/1952
Residenza: Torino - TO

Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.Giuseppe Figliuzzi ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. Quella di Figliuzzi è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozione. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all’impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d’azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano. Figlio (come Vedova e Burri) di “Guernica”. Vive e lavora a Torino.

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici