Jo Scognamiglio

Jo Scognamiglio Giuseppe Scognamiglio
Terracina (LT)

Iscritto dal
07/01/2014
Categoria: Fotografi

Websites: Giuseppe Scognamiglio  Giuseppe Scognamiglio   Giuseppe Scognamiglio

Opere inserite: 1

Visualizzazioni profilo: 649

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 18/06/1962
Residenza: Terracina - LT

Nel 1986 inizia il suo percorso e lo studio per la fotografia.
Fotografa prevalentemente in bianco e Nero con macchine tradizionali. Partecipa a concorsi e iniziative fotografiche e nel mese di luglio-Agosto 1998 la nota rivista Artistica PHOTO Italia della Hachette Rusconi, diretta dal direttore artistico Wolf-Gregor Pazurek, lo premia con la pubblicazione di una foto dal tema: "La felicità".

Nel 2005 la sua prima mostra fotografica dal titolo "Sentimenti Illustrati".

Nel 2006 inizia un percorso nel sociale in collaborazione con Associazioni Culturali: Punto e a Capo - Amnesty International, Save the Children, per le iniziative: "Mai più violenza sulle donne" con spettacoli teatrali condotti da Cinzia Leone e Maurizio Battista.

Nel 2007 con una riedizione della prima mostra fotografica, presenta il libro fotografico a tiratura limitata dal titolo "Sentimenti Illustrati", parte del ricavato viene offerto all'Associazione "Le Opere del Padre" sostenuta da Claudia Koll, a favore dei bambini africani e una parte all'Orfanotrofio di Terracina (LT).

A marzo del 2008 in occasione della festa della donna, presenta la mostra fotografica: "Profili di Donna", scatti fotografici che mettono in risalto l'universo femminile impegnato in ogni settore della vita sociale e lavorativa. Un percorso fotografico che inzia dalla bellezza femminile fino nella denuncia dell'estremo, dell'esasperato: "L'anoressia".

Prosegue con l'impegno della donna nel campo ospedaliero, nella cura degli anziani, e delle persone con handicap.

Nel 2009 inizia il suo nuovo progetto con il desiderio e impegno sociale affrontando un argomento ancora più complesso: "la mafia".

Con quest'opera realizza unlibro fotografico dal titolo: "LA MAFIA NON ESISTE?" prodotto dalla Gicardo Editore, fonde due passioni; la fotografia e l'esperienza del proprio lavoro (in quanto è un sovrintendente della Guardia di Finanza) e in difesa della legalità, trasferisce quei temi in immagini fotografiche, il quale lo stesso magistrato in cui ha redatto l'introduzione al suo libro, il dott. Raffaele Cantone cita nella sua prefazione: ""Giuseppe ha avuto una felice intuizione ed ha voluto mettere al servizio dell'antimafia il suo hobby che lo ha trasformato in eccezionale fotografo.

Ha immortalato quei luoghi come sono attualmente, evidenziando particolari con la maestria dell'artista."" Seppur non conoscendo la Sicilia nella sua cultura, Giuseppe Scognamiglio si reca in quella regione e inizia il suo percorso, formato inizialmente di date, di fatti di cronaca, attinti in luoghi tra l'altro non facilmente accessibili per la scarsa conoscenza logistica.

Ad agosto 2013, prosegue il suo percorso fotografico con una nuova mostra fotografica in fine-art dedicata al suo paese che lo ospita Terracina (LT) dal titolo: Una nuova visione di Terracina. Nell'occasione è ospite il maestro della fotografia contemporanea Nino Migliori che inaugura una galleria fotografica del figlio Donato Scognamiglio, in arte GICARDO Editore Photo.

A dicembre Il 5 dicembre 2013, presso l’Istituto Superiore Professionale A. Filosi di Terracina, avviene la presentazione del libro degli autori Anna Maria Masci e di Giuseppe Scognamiglio, poesie e fotografie che raccontano il paese marittimo. Un incontro tra la luce e la parola: questo è il nuovo libro edito dalla Gicardo Editore Photo fine-art di Donato Scognamiglio che ha per titolo “Feronia ritrovata, una nuova visione di Terracina”. Un libro di poesie e fotografia di cui i due autori, Masci e Scognamiglio, con l’umiltà nelle parole e nelle immagini, hanno scandito il loro amore per questo paese, senza togliere lo sguardo dai ricordi e dalla malinconia di epoche passate e il proseguire in un futuro ottimistico.

A rendere il volume ancora più interessante è la prefazione curata dalla professoressa On. Maria Burani e dai pensieri di Giuseppe Pandozzi.
 

  • Paesaggi Lunari
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici