Katia Scarlata

Katia Scarlata Katia Scarlata
Enna (EN)

Iscritto dal
19/01/2016
Categoria: Pittori

Websites: IOArte 

Opere inserite: 36

Visualizzazioni profilo: 500

Voti ricevuti: 23 Chi ha votato?


Data di nascita: 14/01/1988
Residenza: Enna - EN
Telefono: 3282515698


Katia Scarlata nasce a Enna il 14 Gennaio del 1988. E’ fin da bambina che traspare il suo spirito inquieto e giocoso nei confronti della vita. Prova a coltivare delle passioni, come la danza classica che presto abbandonerà per dedicarsi totalmente al disegno. Katia si dimostra subito una bambina dalla socievole intelligenza artistica e ne fa tesoro, coltivando la sua vena creativa in diversi ambiti… crescendo vincerà dei piccoli e grandi premi, piccole e grandi soddisfazioni che la vita le vorrà offrire. All’età di 17 anni inizia a dedicarsi al volontariato nelle case di riposo, in uno studio medico oculista, nel servizio civile a contatto con le persone con la sclerosi multipla e negli ospedali in particolar modo nel reparto di psichiatria, quest’ultimo le sarà molto a cuore perché qui maturerà la sua sensibilità nei confronti della malattia mentale nonché i suoi studi peculiari sulle sintomatologie che traspariranno più avanti nelle sue opere, la ragazza andrà anche a Messina a provare i test di iscrizione a Scienze Infermieristiche ma verrà bocciata. A 20 anni, l’atto decisivo,  la nostra coraggiosa ragazza decide di scappare di casa per dedicare la sua vita al disegno, e iscriversi (contro l’opinione dei suoi famigliari) all’accademia di belle arti di Palermo. Scelta difficile perché Katia, di umili origini, è senza denaro, e dovrà vivere in uno studentato assieme ad altri ragazzi meno fortunati, luogo che la aiuterà a socializzare e a maturare la sua stima nei confronti dell’arte perché i ragazzi universitari che vivono con lei, apprezzeranno molto le sue opere nonché il suo temperamento artistico tipico della giovane età. Katia si laurea nel 2012 in pittura con il massimo dei voti. E’ in questo periodo che ottiene le più immense soddisfazioni in campo artistico… vince il premio UniCredit selezionata tramite un bando dell’accademia di belle arti di Palermo (due sue opere sono esposte in accademia) e viene selezionata tra gli artisti del Premio Ora 2012. Inoltre viene chiamata ad esporre presso Zac-Zisa Zona Arti Contemporanee di Palermo per alcuni mesi, vicenda che la farà maturare ancora una volta dal punto di vista artistico. Katia studia altri due anni presso l’Accademia di belle arti di Palermo, anni della specialistica, ma purtroppo, per uno strano caso del destino, la ragazza ha dei gravi problemi di salute e sarà ricoverata per diverse volte nell’ospedale di Palermo, finchè verrà trasferita definitivamente all’ospedale di Enna, città dove Katia è nata e cresciuta e dove attualmente lavora, disegnando. Oggi Katia ha 28 anni e benché la sua vita sia stata turbolenta e ricca di traumi, oggi, la nostra artista ce l’ha fatta a maturare uno stile creativo tutto suo, impreziosito dal dolore, dai suoi capogiri dell’anima, dalle ossessioni, dalle manie, da quelle piccole e grandi patologie che contraddistinguono i suoi disegni… mondi lucidamente deliranti, frizzantemente colorati, gioiosamente nervosi, dove il pubblico può rispecchiarsi e credere in ciò che vuole, perchè questi disegni sono nati per essere donati al mondo intero! Ed ecco le ossessioni di Katia sprigionarsi in arte, il forse narcisismo?, la forse bassa autostima?,  la forse trascuratezza?, la forse persecuzione interiore?, la forse apatia dell’anima?, ed ecco alcuni dei suoi più azzeccati titoli… Missione umana, Disastro energetico, Energie invisibili aliene, Rituale e processi fantastici… Katia Scarlata è un artista lucidamente delirante, con un bagaglio culturale artistico che la caratterizza…  ad oggi, anno 2016, si dedica anche alla scrittura e alla realizzazione di schemi mentali, che precedono i suoi disegni. 

 
 
  • Invasione aliena digitale
  • In gara con se stessa
  • Effetto calamita
  • La macarena
  • Amore a prima vista
  • L'angelo del destino

Commenti sulle opere di Katia Scarlata:

Spesso siamo così banali che non riusciamo a parlare ,ad osservare quello che esiste attorno a noi... Sai Picasso ha iniziato a dipingere nelle forme normali della pittura...Salvator Dalì..ed altri...poi si è deformalizzato... La pittura è anche ascoltare l'universo e i segnali del cosmo...La vita è unica...vivila dipingendo quello che ti arriva da lontano senza pensare se gli altri capiranno...ognuno fa quello che la mente , il cuore e i colori chiedono . Sei originalissima cordialmente Antonio L.R.Lacquaniti
commento di Antonio Lacquaniti sull'opera Rituale e processi fantastici - giovedì 21 gennaio 2016 alle ore 23:28

Opere originali


commento di Intarsiatore sull'opera La mia serenità - lunedì 14 marzo 2016 alle ore 14:01
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici