Livia

Livia Livia Balducci
Roma (RM)

Iscritto dal
26/05/2009
Categoria: Pittori

Opere inserite: 49

Visualizzazioni profilo: 3463

Voti ricevuti: 131 Chi ha votato?


Data di nascita: 05/05/1969
Residenza: Roma - RM
Telefono: 333 4552372


Per un'artista emergente nella complessità dell’attuale panorama artistico,le parole di Lucio Fontana “le idee non si rifiutano, germinano nella società, poi pensatori e artisti le esprimono”, sono portatrici di una volontà di espressione che vuole coniugare ad un tempo arte e architettura. La formazione da architetto l’ha fatta avvicinare al mondo della critica architettonica, alla ricerca tesa ad individuare sostanze ed immagini formali dell’architettura contemporanea.
Nasce e Roma nel 1969 e frequenta un laboratorio di arti e mestieri dove si dedica alla ceramica, alla pittura ed alla fotografia. Conseguenza di questa iniziazione non specialistica è che oggi le sue opere appaiono contaminate da tecniche artistiche eterogenee che si rifanno non solo alla pittura, bidimensionale e figurativa, ma contengono riferimenti alle arti tridimensionali arricchendo l’opera di una matericità tale da renderla oggetto scultoreo.
Dopo un corso in arti e tecniche del mosaico bizantino, comincia a concepire l’oggetto artistico come un assemblaggio di pezzi, un unico finale, caratteristica che l’accompagnerà in tutte le sue sperimentazioni.
Interpreta il quadro come uno spazio da comporre attraverso l’utilizzo di elementi che definiscono confini, contatti, aperture; uno spazio da strutturare in ogni direzione, un contenitore neutro che accoglie della pittura l’uso dei colori, della scultura la forza plastica e dell’arte musiva l’assemblaggio degli elementi.
Diversi materiali concorrono nell’oggetto artistico, ciascuno con proprie peculiarità tattili ed estetiche, la ruvidezza delle pietre, la morbidezza della cera, le corde quali elementi di direzionalità.
I suoi quadri hanno una grande forza di pittura oggetto raggiunta attraverso una gestualità artistica, creativa e strutturante, che segna matericamente i dipinti plastici, avvertibile alla mutevolezza degli effetti luminosi o alla vicinanza/distanza dall’oggetto osservato.
Come immagini di forme urbane viste dal satellite, dall’aereo o da pochi metri, si colgono rispettivamente segni e significati diversi, e questo valore distintivo si fa più forte quando si “tocca” materialmente la tela che può essere anche fatta da pezzi e poi cucita in un unico parterre di corde tese evocanti limiti, confini, percorsi, linee e superfici che esaltano lo spazialismo.
Una sperimentazione mutevole come i materiali che utilizza; legno, acciaio, rame, spezie, cera, pietra, ardesia, stucco ed ancora corteccia, corda, bulloni, e collanti vari.
L’aspetto che suscita un particolare interesse nei suoi lavori ("Mare in tempesta" evocante il movimento e la freschezza delle onde esaltata da colori freddi, utilizzando elementi naturali come il legno della corteccia; "Eclissi" che sprigiona una fredda luce bianca) è la ricerca che l’artista affronta tenendo sempre presente quale insegnamento il continuo rapporto con la natura che è interpretato con l’uso stesso degli strumenti disciplinari, per creare sensazioni, tattili, di caldo, freddo, morbido, leggero.
Tutti i materiali sono naturali e riconoscibili, accostati per riproporre manifestazioni della natura cui non appartengono, il legno per riprodurre l’acqua, le pietre per riprodurre il fuoco, il carbon fossile per la nebbia, ogni elemento, ogni gesto è finalizzato a rappresentare la natura come sensazione tattile ("Coccodrillo"), come tempo che scorre ("Panta rei"), come odore ("Ombra").
Un’arte quindi che utilizza tutti i sensi per leggere l’opera, motivo per cui per comprendere le sue opere dobbiamo mettere in gioco tutti i nostri sensi, come fa lei stessa per crearle.

 

Principali esposizioni

 

1975 - Roma Espone a Via Margutta con il laboratorio di arti e mestieri
1990 - Parigi Partecipa ad una mostra collettiva itinerante che accoglie giovani artisti al loro esordio
2003 - Roma Mostra collettiva Fratto Donna presso lo Studio Calligaris alla Scuola Romana di fotografia
2004 - Roma Personale Bla Kongo
2005 - Roma Personale Zen Sushi bar
2007 - Roma Personale Zen Sushi bar
2008 - Roma Mostra permanente Fisiosport Italia
2009 - Roma Mostra permanente Area Sporting Club
2010 - Roma 15.02-30.04 Casini Morrison Foundation

www.liviabalducci.it

 

  • Dentro
  • Azzunnon
  • Ritmo
  • Fuori
  • Riccioli blu
  • Discorsi

Commenti sulle opere di Livia:

Mi piace!

Pa


commento di Paola Mariotti sull'opera Vento - martedì 02 giugno 2009 alle ore 20:18

 COMPLIMENTI PER LE TUE OPERE,PECCATO NON VEDERLE DAL VERO


commento di Gildo Dordi sull'opera Energia - mercoledì 03 giugno 2009 alle ore 22:34

molto affascinante


commento di Valentina Majer sull'opera Arcadia - giovedì 04 giugno 2009 alle ore 10:17

 semplicemente GENIALE!

Complimenti!

Giorgio


commento di Giorgio Mocci sull'opera Città di notte - lunedì 15 giugno 2009 alle ore 16:42

Ti ho votato con piacere.

Hai una mano veramente ottima.

Continua così.

Brava

Damiano Messina

 


commento di Damiano Messina sull'opera Ritmo - martedì 16 giugno 2009 alle ore 14:58

Dannatamente forti

sono dannatamente FORTI


commento di Opus sull'opera Risveglio - mercoledì 08 luglio 2009 alle ore 01:30

Raccontami di te
del tuo essere
del tuo vivere
dei tuoi sogni.
Ti ascolteró


commento di Opus sull'opera Vortice - mercoledì 08 luglio 2009 alle ore 01:32

La foto è un po' scura, ma mi è piaciuta per il significato ed il messaggio ''reale'' che esprime. Ti ho votato con vero piacere. ... colgo l'occasione per inviarti i miei migliori auguri di buone feste...


commento di Architect Reggio Calabria sull'opera Città nord e sud - martedì 22 dicembre 2009 alle ore 13:53

molto bella quest'opera.

io la vedo colorata, illuminata dalle lune che sono di mille colori.

la luna splende bianca solo sui cimiteri dove rincontra la realtà.

comunque brava

 


commento di Orofino sull'opera Città di notte - lunedì 13 settembre 2010 alle ore 12:42

sono tutti interessanti i tuoi lavori complimenti, un saluto


commento di Felice sull'opera Impatto - venerdì 05 novembre 2010 alle ore 08:59

 sei originale, prova ad affacciarti alla n uova corrente artistica "sensorialismo materico", la trovi su Facebook e Google, potrebbe interessarti...un buon lavoro e Buone feste...... Vera


commento di Seri Vera sull'opera Domani - sabato 22 dicembre 2012 alle ore 22:13
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici