Meteora

Meteora Laura Grasselli
Macerata (MC)

Iscritto dal
31/01/2011
Categoria: Scrittori

Opere inserite: 0

Visualizzazioni profilo: 752

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 22/05/1988
Residenza: Macerata - MC

 Riempirei  il tuo letto di petali che parlano delle lacrime

che il mio gemito consuma ogni volta che le mie labbra

diventano il riscatto dei tuoi occhi. 

 

Affogherei i miei pensieri

per costruire due mani che si protendono,

due corpi che si lacerano 

e poi si cullano l' uno sull'altro,

 

riscatto.

 

Lancio una moneta

slego un nodo e trovo la corda,

scelgo un filo d'erba più lungo degli altri in un pugno di scommessa

 

trovo te.

 

Riscatto il mio amaro

per un birra doppio malto

non troppo dolce con retrogusto straniero.

 

Ti troverei in mezzo ad una foresta

gli alberi secchi faranno da cornice 

ad una ninfa di prepotente bellezza,

 

Ti cercherei un giorno qualunque 

senza sapere che esisti

ma con la speranza che tu mi troverai.. 

 

Siamo scelti non sapendolo,

scegliamo non volendo,

 

la pioggia cade 

le gocce si dividono

affogando nella stessa pozzanghera .. 

 

Il filo spinato si interseca l'un l altro

per proteggere qualcosa che non sa.

 

Eppure il riscatto.. 

 

Faccio cadere qualsiasi percezione

focalizzando forse un effimera ma così intrinseca presunzione, Tu.

 

Non ti chiedo, non ti chiedo

ma ti sto abbracciando

ti sto smaterializzando l'anima quando ti consumo.

 

Disegno sulla sabbia

sfumo il fumo di una sigaretta che accoda l'altra,

sento il profumo della pelle..

 

Sto divorando l'universo.

 

Le mie mani si liberano sotto le lenzuola

di notte e cercano il caldo pensiero.

 

I miei occhi nel buio disegnano un respiro,

con un gessetto bianco ricompongo 

lo sguardo tuo nel manto nero delle tenebre.

 

Stupore..

 

Sono maledettamente maledetta inferi!

Perché il peccato originale

mette le ali alla mia voce quando canto per lei.

 

Risale una fiamma

tra il sacro e il profano, non trovo distinzione

mi perdo e ritrovo me, questo basta..

 

Definire è oltraggioso per chi si perde a percepire

 

Rimane all'anima decidere

avvolgo la maglina delicata tra i ferri del fato.. 

 

Riscatto.

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici