Occhipinti

Occhipinti Andrea Cannizzo
Vittoria (RG)

Iscritto dal
03/02/2009
Categoria: Pittori, Altro, Fotografi

Websites: andrea cannizzo  occhipinti  janas dance

Opere inserite: 17

Visualizzazioni profilo: 3923

Voti ricevuti: 65 Chi ha votato?


Data di nascita: 21/05/1977
Residenza: Vittoria - RG

 

BIOGRAFIA

Andrea Cannizzo nasce a Comiso(Rg) il 21/05/1977. Consegue il Diploma superiore presso il Liceo Scientifico Statale "Stanislao Cannizzaro" di Vittoria(Rg). All’ età di diciannove anni si trasferisce a Roma. Nel 1999, vista la passione per la cucina, trasmessagli dalla nonna materna Teresa, si iscrive ad un corso di Alta Cucina Italiana( Roma), con insegnanti Chef di fama internazionale. Dal 2000 al 2005 lavora presso i migliori alberghi della Capitale con mansione di Chef de Partie. Nel frattempo, tra i suoi hobby e passioni, matura sempre di più la voglia d’Arte. Una nuova passione, quella per l’Arte, che lo segnano per sempre, portandolo a rivoluzionare in modo netto la sua vita. All’ età di 28 anni incontra Barbara Piga (Coreografo), che insieme a Maurizio Calabro Giua (Lancome Make up Artist ) nasce lo spettacolo il Clandestino. Grazie al supporto di "Spazi Multipli" e Il" Micro"di Roma, viene messo in scena nel settembre del 2005 presso il "Teatro dei Cocci", inserito nella manifestazione di "Testaccio Lab"; ottenendo un discreto successo di pubblico, critica ed attenzione su stampa e media nazionali. Un’ installazione d’arte multimediale suddivisa in quadri scenografici. Ispirandosi al quadro "Lacrima su un campo di margherite gialle" di Andrea Cannizzo, la Performer e Coreografo Barbara Piga, ha voluto trasferire le emozioni che il pittore ha definito sulla tela, in un’autentica espressione corporea. In scena, ogni danzatore riveste un ruolo ben preciso. Il risultato è ottenuto grazie ad un lungo lavoro di ricerca psicologia, simbolica ed estetica effettuata su ogni interprete, volto alla creazione di un’immagine pura a cura di Maurizio Calabro Giua, che diventa comunicazione attiva dell’interiorità. Come ispirazione sono stati scelti alcuni manoscritti dello Scrittore siciliano / Tecnico navale Guido Campailla. Nel 2005, dopo quasi dieci anni romani, si trasferisce in Sicilia e riscopre la sua terra come fonte d’ispirazione e studio a cielo aperto. Comincia cosi la sua attività artistica e pubblica, attraverso mostre, eventi, direzioni artistiche, management e comunicazione, curatore e moda. Si interessano di lui l’Artista Vincenzo Naopolitano, l’Artista Annalisa Campailla, L’Artista Ligia Dorina Dumitrache, componendo per lui delle critiche e collaborando in progetti artistici. Dal 2006 al 2007 lavora come grafico e pubblicitario presso l’azienda "City Comunication" di Vittoria (Rg). Un giovane in continua ricerca e in movimento! Attualmente lavora come libero professionista e/o progettista: grafica, pittura, seller, lavori su commissione per enti pubblici e privati. Si definisce un’operatore dell’Arte. Pittore , Fotografo…Autodidatta. Andrea è in studio con la maestra d’ arte Ligia Dorina Dumitrache, arricchendo così la sua esperienza di nuovi orizzonti artistici. Attualmente Andrea Cannizzo collabora (come video-dance maker) ad un progetto di ricerca scientifica che ha come oggetto l'analisi sociologica del movimento " Il peso dello spazio nel corpo, il peso del corpo nello spazio" Da un corpo e uno spazio comunicanti ad uno spazio e un corpo significanti. Il progetto di ricerca, condotto dalla Dott.ssa Barbara Piga , direttore artistico e coreografa della JanasDanceCompany e dalla Dott.ssa Lara Borghini, docente di danza contemporanea ha preso vita nell'ambito dell'Accademia Nazionale di Danza di Roma in occasione della stesura della tesi di ricerca sperimentale presentata dalle stesse per il conseguimento della laurea di secondo livello per l'insegnamento delle disclipline coreutiche indirizzo danza contemporanea. Giugno 2009, iniziativa fotografica per raccontare un Mezzogiorno insolito e positivo: “I Sud che Vorrei”. Le foto Ambiente, cultura, solidarietà, legalità. Sono questi i “messaggi” raccolti in immagini e che rappresentano i simboli di un “pezzo” di Italia che si muove, nonostante le difficoltà e i problemi. Segnali positivi di una voglia di riscatto: il ritratto del barbiere di Apice Vecchia, nel Beneventano, borgo tuttora disabitato per via dei terremoti del ‘62 e dell’80, un’immagine della raccolta differenziata autogestita nei vicoli di Napoli, i momenti di sport al femminile, le foto della tradizione meridionale come le celebri luminarie salentine e i mammutones della Sardegna, i simboli della lotta per la legalità come il ricordo di Peppino Impastato a Cinisi o i suggestivi e insoliti paesaggi dei laghi e dei fiumi del nostro Meridione. Selezionate 2 fotografie di Andrea Cannizzo:"Fiume" Titolo "Barchette" . Le foto dell’iniziativa “I Sud che Vorrei” sono state pubblicate sul sito e nel Bilancio di Missione 2008 della Fondazione per il Sud. La Repubblica ha dedicato un fotoracconto all'iniziativa. http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/fondazione-sud/9.html .
XIV CONCORSO NAZIONALE SATURARTE 12-26 Settembre 2009 - Associazione Culturale "SATURA", P.zza Stella 5, Genova; selezionata l'opera " CONTRO LUCE " di Andrea Cannizzo - Alba Spataro Model . www.satura.it


“Il mio sogno? Poter realizzare i miei sogni…

Il mio più grande sogno? Poter aprire un giorno un posto tutto mio tra Arte e Cucina…Un luogo di incontro fra le arti (arti visive, teatro, danza, musica...), di promozione di giovani talenti ed artisti ed una scuola d’arte all’interno… “

Andrea Cannizzo


BIOGRAPHY

Andrea Cannizzo was born in Comiso (Rg) on 21/05/1977. Consequently the higher diploma at the Liceo Scientifico State "Stanislao Cannizzaro" Vittoria (Rg). At the age of nineteen years he moved to Rome. In 1999, given the passion for cooking, sent by the maternal grandmother Teresa, you register for a course In (Roma), with teachers internationally renowned Chef. From 2000 to 2005 working at the best hotels of the capital with task of Chef de Partie. Meanwhile, among his hobbies and passions, ages increasingly the desire of Art. A new passion for the Arts, which marked forever, bringing to revolutionize clearly his life. At the age of 28 years meets Barbara Piga (Choreographer), which together with Maurizio Calabro Giua (Lancome Make up Artist) was the show the Clandestine. Thanks to the support of "Multiple Spaces" and the "Micro" Rome, is put on stage in September 2005 at the Teatro dei Cocci ", inserted in the event of "Testaccio Lab "; achieving some success to public criticism and attention to the press and national media. A multimedia installation art divided into theatrical paintings. Inspired by the framework "Tears on a field of yellow daisies" by Andrea Cannizzo, the Performer and Choreographer Barbara Piga, wanted to transfer the emotions that the painter has called on canvas, in a corporeal expression. On stage, each dancer has a specific role. This is achieved through a long period of research psychology, symbolic and aesthetic performed on each interpreter, for the creation of a pure edited by Maurizio Calabro Giua, which becomes active communication of interiority. As inspiration were selected manuscripts of some Sicilian Writers / Tech naval Guido Campailla. In 2005, nearly ten years after the Romans, he moved to Sicily and rediscovers his land as a source of inspiration and study in the open air. So begins his artistic and public, through exhibitions, events, art direction, management and communication, curator and fashion. Interested him the Artist Vincenzo Naopolitano, the Artist Annalisa Campailla, The Artist Ligia Dorina Dumitrache and composing for his criticism, and cooperating in artistic projects. From 2006 to 2007 worked as a graphic designer and advertising at the company "City Comunication" Vittoria (Rg). A young man in continuous research and moving! He currently works as a freelancer and / or designer: graphics, painting, seller, works on commission for public and private.. Painter, Photographer ... Self-taught. He is in the studio with the teacher 's art Ligia Dorina Dumitrache, thus enriching the experience of new artistic horizons. Andrea Cannizzo currently is working (as a video dance-maker) to a scientific research project which seeks the sociological analysis of the movement "The weight of the space in the body, the weight of the body in space" From a body and a space communicating with a space and a significant body. The research project, conducted by Dr. Barbara Piga, artistic director and choreographer of JanasDanceCompany and Dr. Lara Borghini, professor of contemporary dance has taken in life in The National Accademia of Dance in Rome at the time of Experimental research thesis submitted by the same for obtaining the second-level degree for the teaching of choral disclipline address contemporary dance. June 2009, photographic initiative to tell a South unusual and positive: "The South that I want." The picture environment, culture, solidarity, legality. These are the "messages" collection of images and symbols that represent a "piece" of Italy that moves, despite the difficulties and problems. Positive signs of a desire for redemption: the portrait of the barber of Apice Vecchio, in Benevento, a village still inhabited by the earthquakes of '62 and 80, an image of self-managed collection in the alleys of Naples, the moments of sport female, pictures of southern tradition as the famous illuminations and mammutones Salento Sardinia, the symbols of the struggle for legality as the memory of Peppino Impastato Cinisi or striking and unusual landscape of lakes and rivers of our south. Select 2 images of Andrea Cannizzo, "River" and "Boats". The photos of the "The South that I want" have been published on the website and in the 2008 Budget of the Mission of the Foundation for the South to the Repubblica on line http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/fondazione-sud/9.html .
XIV NATIONAL COMPETITION SATURARTE 12-26 September 2009 - Cultural Association "Satura", P.zza Star 5 Genova. Selected the Artwork "Against the light" by Andrea Cannizzo - Alba Spataro Model.
www.satura.it


“My dream? Being able to realize my dreams ...

My biggest dream? Being able to one day open a place all my Art and Cuisine ... A place of encounter between the Arts (visual arts, theater, dance, music ...), promotion of young talents and artists and an art school in ... “

Andrea Cannizzo

  • saetta
  • leopardo
  • controluce
  • ho in mente me
  • teresa
  • il marinaio

Commenti sulle opere di Occhipinti:

splendida...mi colpiscono i cromatismi sapientemente utilizzati continua così...

cocovel


commento di Cocovel sull'opera passioni sotto la luna di Londra - domenica 08 febbraio 2009 alle ore 09:49

OTTIMO GIOCCO DI COLORI!COMPLIMENTI!


commento di Gabriela Bodin sull'opera donna di spalle in rosso con piccola onda su oceano blue - giovedì 19 marzo 2009 alle ore 22:03

molto bella querta tecnica...complimenti!


commento di Antonella Lozito sull'opera untitled - martedì 31 marzo 2009 alle ore 01:14

MI PIACEREBBE VEDERLE DALVIVO .METTONO CURIOSITA'.COMUNQUE TRASMETTI GIOVINEZZA CIAO.   AMERICO


commento di Américo Di Gregorio sull'opera grattarsi - mercoledì 14 ottobre 2009 alle ore 20:51

Mi piacciono molto la tua tecnica, il tuo stile, i tuoi colori. Un pò oscuro il titolo... Stefania


commento di Stefania Cattapan sull'opera zagabrian illusion - sabato 24 ottobre 2009 alle ore 17:33

i tuoi lavori rimandano alle visioni selvagge  della maremma


commento di Cristiana Pieroni sull'opera fiume - mercoledì 20 gennaio 2010 alle ore 14:06

Trovo che sei bravo, sia come fotografo, che come pittore.   Stefania


commento di Stefania Cattapan sull'opera lacrima su un campo di margherite gialle - sabato 23 ottobre 2010 alle ore 18:16

Si, esprime Passione.Caos, confusione, scaturito da un vortice di emozioni di chi si ama.

Mi piace molto..


commento di Calime sull'opera passioni sotto la luna di Londra - sabato 26 marzo 2011 alle ore 21:32

molto bene


commento di Qejvani sull'opera controluce - giovedì 24 maggio 2012 alle ore 13:16
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici