Pietro Tavani

Pietro  Tavani Pietro Tavani
Civitavecchia (RM)

Iscritto dal
27/09/2012
Categoria: Pittori, Scultori

Opere inserite: 50

Visualizzazioni profilo: 2471

Voti ricevuti: 358 Chi ha votato?


Data di nascita: 12/09/1948
Residenza: Civitavecchia - RM

   

T

avani Pietro, è nato a Civitavecchia il 12 settembre 1948, ha frequentato nel 1966 l’Accademia Artisti Associati di Milano per l’avviamento all’arte grafica pubblicitaria; nel 1976 ha conseguito la Maturità d’Arte Applicata, con indirizzo pittorico, presso l’Istituto Statale d’Arte di Civitavecchia.

Pietro Tavani, ha avuto come maestro suo padre Vincenzo,  un decoratore di torte e poi in seguito pittore autodidatta e colorista indiscusso di stile impressionista, con una forte carica pittorica istintiva, egli amava disegnare il soggetto, abbozzandolo col pennello a “sciabolate” direttamente sulle tele o su tavolette già preparate con una imprimitura di tonalità bruna. Pietro, non si perdeva mai le sue uscite “estemporanee” (en plein air) e cercava il più possibile di “rubare” con gli occhi i suoi segreti mentre dipingeva.

Il padre, a volte, per insegnargli, ripeteva che la maturità di un pittore non si misurava nel saper dipingere bene, ma nel sapersi fermare al momento giusto; perché l’errore del principiante è quello di voler finire subito, pretendendo di ottenere un risultato perfetto, come un capolavoro.

Pietro conobbe da suo padre i mari con i grigi magici, le campagne con le terre d’ombra e i rossi insoliti, che erano i soggetti più cari e più espressivi della sua produzione creativa.

Nell'anno 1980, il maestro Vincenzo e il discepolo Pietro, per la prima volta, lavorarono insieme ad un’opera per loro importante: una decorazione murale di 2x4,70 metri di stile futurista con tema ferroviario in un salone delle conferenze di Civitavecchia. Lavorarono fianco a fianco, con soddisfazione, confrontandosi nelle idee e negli stili diversi, scambiandosi pareri, consigli e critiche. In questa esperienza sono umanamente cresciuti di più nel dialogo, soprattutto si sono conosciuti di più come padre e figlio: sicuramente questa esperienza dello stare insieme è il più bel quadro affettivo che possono aver vissuto e creato, una pennellata al capolavoro della  loro vita.

 

Hanno scritto di lui quotidiani e periodici come “Il Messaggero”, “Il Tempo”, “La Nazione”, “La Rotaia” e la rivista d’arte “La Sponda”.

 

Ha partecipato a premi nazionali ed internazionali ottenendo premi e consensi fra cui: 4° premio alla Mostra di pittura “La vetrina” – Ostia Lido – 1970; 2° premio al Concorso di pittura “L’Unità” – C.Vecchia – 1971; espositore ospite alla Mostra Nazionale Aeronautica (dedicata al Futurismo e Aeropittura) con le opere di Balla, Boccioni, Sironi, Prampolini, Crippa ed altri – Palazzo Barberini in Roma – 1971; 3° premio alla Mostra Nazionale – Bologna – 1973; espositore selezionato per l’Italia alla XII^ Exposition International d’Arts Plastiques – Mons (Belgio) – 1973; premio speciale alla Mostra d’Arte Contemporanea – C.Vecchia – 1974; distinto alla Mostra di pittura “Compagnia Roma” – C.Vecchia – 1975; Mostra personale di pittura alla galleria “Poster’s Shop” – C.Vecchia – 1975; 2° premio al Concorso di pittura “D.L.F.” – Roma – 1976; Collettiva di pittura alla galleria “La Bitta” – Roma – 1976; 2° premio al Concorso di pittura estemporanea “D.L.F.” – C.Vecchia – 1977; coppa al Concorso di pittura “D.L.F.” – Roma – 1977; premio per la pittura moderna alla Rassegna di arti figurative “Cedar” – albergo YMCA in Roma – 1978; 1° premio al IV° Concorso “Ombrone d’oro” – Grosseto – 1980; 1° premio al Concorso di pittura estemporanea – circolo Calamatta in C.Vecchia – 1981; opera segnalata con coppa al VII° Concorso “Ombrone d’oro” – Grosseto – 1981; Collettiva di pittura “I Maestri civitavecchiesi” al Forte Michelangelo , Civitavecchia - 2000.

 

Nel febbraio del 1983 iniziava, su richiesta del comando dell'Osservatorio Scientifico di Meteorologia Aeronautica, la progettazione di un simbolo distintivo di reparto che veniva presentato e poi successivamente approvato dallo Stato Maggiore dell'Aeronautica. Nel maggio del 1984 veniva inserito nell'Araldica Storica dei Reparti dell'Aeronautica Militare Italiana ed indossato ufficialmente sulle divise militari, e come logo sui documenti d'ufficio e nei siti web.

Ha fatto varie esperienze pratiche di arti grafiche pubblicitarie per alcune note attività commerciali.

 Vive ed opera a Civitavecchia – E-mail://pietro.tavani@fastwebnet.it.

 

 RECENSIONI:
 
"Plaghe di mondo sommerse nell'inconscio. Visioni trascendenti che si illuminano a tratti di colori profondi, assorti. Un diuturno enigma tra fatto e irrazionalità del fatto".
Dalla rivista d'arte "La Sponda" - 1974
 
 
 "Più raffinato nel segno grafico, più ricercato, il Tavani rende allo spettatore più difficile la lettura della composizione molto elaborata". 
Di Giovanni Massaccesi, pittore - 1975
 
 
"Discorso impegnativo il suo, alla ricerca di rappresentazioni di "dimensioni" ed "entità" che prescindono dalla materia umana, in piena effusione dello spirito proveniente dagli universi dell'inconscio".
Da "Il Tempo" - 1976
 
 
 "Un valido lavoro in cui segno e meditazione si fondono all'intimo travaglio spirituale".
Da "Il Messaggero" -  "La Nazione" - 1978
 
  • Maria aiuto degli infermi
  • Il Pantocratore
  • L'invisibile
  • L'ultima professione di fede
  • Il giudizio
  • Attesa

Commenti sulle opere di Pietro Tavani:

Fuochi d'artificio, durante la giornata del 15 agosto, a Civitavecchia; oltre che a festeggiare la solennità dell'Assunzione della Vergine Maria, si fa memoria della rinascita della città. La popolazione scampata dall'assedio dei Saraceni nel IX secolo trovò forza e speranza nella edificazione di una nuova città. Più a nord della antica e distrutta Centumcellae, il papa Leone IV, consacrerà Leopoli il 15 agosto dell' 854.


commento di Pietro Tavani sull'opera I fuochi - giovedì 27 settembre 2012 alle ore 22:59

 Ciao Pietro

Buone composizioni , buona tavolozza. Complimenti vivissimi.

R.Tomasetti


commento di Roberto Tomassetti sull'opera Spazio infinito cervello - venerdì 28 settembre 2012 alle ore 00:06

Più che un autoritratto è un memoriale di un dramma personale degli anni '80. In questa immagine c'è tutta la mia schiavitù e la mia angoscia. Queste forme che mi circondano sono i miei più profondi tormenti che mi attanagliano. Però c'è anche una speranza, una energia che interviene dall'alto, esplodente e che mi ha cambiato la vita. 


commento di Pietro Tavani sull'opera Spazio infinito cervello - venerdì 28 settembre 2012 alle ore 00:38

Nella disperazione non c'è speranza! l'uomo fugge da quel mondo ostile che non lo accoglie più. La sua sconfitta lo porta a chiudersi a riccio, escludendosi dalla  realtà, si fa forte in lui il desiderio di ritornare nell'utero della madre. 


commento di Pietro Tavani sull'opera Disperazione - venerdì 28 settembre 2012 alle ore 12:03

L'amore della madre verso il figlio e del figlio verso la madre, traspare dalla luminosità dei loro sguardi.

 


commento di Pietro Tavani sull'opera Madre della tenerezza - venerdì 28 settembre 2012 alle ore 12:06

molto molto bella............forte , di spessore, il volto della madre che osserva il volto del figlio , lo hai rappresentato molto bene in un unica scultura,......  Pietro ...... i miei colmplimenti........!!!!!!!


commento di Stefano Salidu sull'opera La pietà - sabato 29 settembre 2012 alle ore 13:33

 Ti ringrazio Stefano per la tua sensibilità. Devi sapere che quando mi sono trovato con questo pezzo di legno, così particolare, l'ho immaginato come se fosse già fatto e tutto è venuto da se. A presto.

 


commento di Pietro Tavani sull'opera La pietà - sabato 29 settembre 2012 alle ore 14:04

 complimenti un brel lavoro,complimenti ancora Luigi


commento di Luigi Paone sull'opera Maria aiuto degli infermi - domenica 30 settembre 2012 alle ore 10:13

 questa opera ha dei colori fantastici.complimenti!


commento di Vera Lucia sull'opera Mercato tunisino - domenica 30 settembre 2012 alle ore 15:32

Stupenda opera...complimenti!!!


commento di La Forza Del Colore sull'opera Deposizione (part) - venerdì 05 ottobre 2012 alle ore 08:45

  Ho un debole per le metamorfosi. Complimenti per questo e per i tuoi lavori.


commento di Aku sull'opera Spazio infinito cervello - venerdì 05 ottobre 2012 alle ore 10:48

 Grazie Aku per i tuoi apprezzamenti che fanno sempre molto piacere, soprattutto per quelle opere che rappresentano tantissimo per me. Non per fare sviolinate, ma anche tu non scherzi, hai una mano stupenda. Un consiglio, visto che hai una buona tecnica, perchè non creare qualcosa dal nulla?


commento di Pietro Tavani sull'opera Spazio infinito cervello - venerdì 05 ottobre 2012 alle ore 14:04

bravissimo!


commento di Laura B. sull'opera Il ciabattino - venerdì 05 ottobre 2012 alle ore 23:20

 Bravo per la composizione ed in particolare modo per l'effetto cromatico. Rendere caldi i colori freddi come quelli tendenti al viola, non è da tutti. Complimenti vivissimi.

R.Tomassetti


commento di Roberto Tomassetti sull'opera Risvegliarsi un giorno - sabato 06 ottobre 2012 alle ore 00:18

 ......Notevole, complimenti vivissimi. Qui si vede la mano del disegnatore. Strano che sia stato poco apprezzato ed abbia ricevuto così pochi voti......A me piace moltissimo, potessi ti voterei cento volte di seguito......Buon lavoro ciao

R.Tomassetti

 


commento di Roberto Tomassetti sull'opera Il ciabattino - sabato 06 ottobre 2012 alle ore 16:46

Grazie Roberto, sei troppo buono... Un mio amico, che faceva sbalzi in argento-rame, un giorno mi chiese se potevo disegnargli un soggetto per i suoi lavori, così quasi per gioco è nato "il Ciabattino".  


commento di Pietro Tavani sull'opera Il ciabattino - sabato 06 ottobre 2012 alle ore 18:39

Complimenti Pietro per la tua opera veramente valida e ben costruita.


commento di alfonso palma sull'opera Il ciabattino - sabato 06 ottobre 2012 alle ore 19:43

 Pezzo molto interessante


commento di Salvatore Testa sull'opera L'origine della vita - lunedì 08 ottobre 2012 alle ore 00:23

 bravo pietro-fai quadri pieni di vite segrete e di magia


commento di Salvatore Testa sull'opera Risvegliarsi un giorno - lunedì 08 ottobre 2012 alle ore 00:25

 questa è fantastica- da un tubo di legno che sta per i fatti suoi-vorrei vedere quanti scultori ci avrebbero visto questa figura che hai saputo ricavare.-Bravissimo


commento di Salvatore Testa sull'opera Deposizione (part) - lunedì 08 ottobre 2012 alle ore 00:28

Sinceri complimenti e vesuviani auguri di buon lavoro

by Neotto
 


commento di Neotto sull'opera La notte oscura - giovedì 18 ottobre 2012 alle ore 11:40

un pittura molto particolare, il tuo stile è decisamente inconfotibile, ciao Pietro.


commento di Felice sull'opera Agon - lunedì 29 ottobre 2012 alle ore 10:54

originalissimo.


commento di Felice sull'opera L'ultima professione di fede - lunedì 29 ottobre 2012 alle ore 10:55

 Grazie Felice per il tuo apprezzamento. Quando stai nella morte... nell'ultimo combattimento, devi fare una scelta. Chiuso in quel cerchio, devi uscire! 


commento di Pietro Tavani sull'opera L'ultima professione di fede - lunedì 29 ottobre 2012 alle ore 11:01

Trovo la sua opera emozionante, invio sinceri e vesuviani auguri di buon lavoro

Neotto
 


commento di Neotto sull'opera Spazio infinito cervello - martedì 30 ottobre 2012 alle ore 11:26

complimentiii!!!!buon lavoro...da un'astrattista/futurista


commento di 3mddi sull'opera Solidarietà e indifferenza - mercoledì 21 novembre 2012 alle ore 14:40

 ...molto bello!


commento di Aguiar sull'opera Il ciabattino - venerdì 18 gennaio 2013 alle ore 13:40

 straordinario..............bella la composizione,belli i colori.Molto espressivomcomplimenti


commento di Pellix sull'opera Il vaso di Pandora - lunedì 21 gennaio 2013 alle ore 13:44

 Complimenti (anche per tute le altre opere)

Stefano Ferruccio


commento di Ferruccio sull'opera Staccati uomo! - lunedì 21 gennaio 2013 alle ore 14:31

Bello, tema non semplice considerando l'inevitabile ed involontario raffronto con altre opere dello stesso tema. Veramente ben eseguito!


commento di Felisia sull'opera La pietà - martedì 22 gennaio 2013 alle ore 15:07

 belle opere complimenti ciao


commento di Nicola Emiliano sull'opera Aiutatemi! - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 11:51

Caro pietro, voglio complimentarmi per i tuoi bellissimi lavori, ringraziarti per le tue preferenze ai miei e comunicarti che conosco solo di vista i Tattoli, sempre che si tratti di quelli dei Cantieri Navali. Ciao.


commento di Mimmo De Pinto sull'opera Mercato tunisino - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 14:55

Bel lavoro, Pietro.


commento di Mimmo De Pinto sull'opera Il volto santo - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 18:53

Colori intensi e eleganti pieni di riflessi e luminosità, dipinto realizzato con una tecnica artisticamente sicura e piena di fantasia. Complimenti Vincenzo


commento di Il Poeta Dei Colori sull'opera Agon - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 20:46

 Grazie a tutti. Peccato che la foto risulta non perfettamente nitida, ma non ce l'ho più, forse sta facendo il giro del mondo :-))

 


commento di Pietro Tavani sull'opera Agon - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 21:00

Ho visionato solo ora tutte le tue opere,complimenti mi piacciono molto


commento di Lucille sull'opera Agon - mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 21:18

 Molto bello ,mi  piace!


commento di Sma sull'opera Io e me - giovedì 19 settembre 2013 alle ore 12:25

Una tela dove hai ben rappresentato le diverse fasi della tua vita. Ci sono molto affezionato.


commento di Sergio Messere sull'opera La strada - mercoledì 25 settembre 2013 alle ore 23:50

E' vero Sergio. Come una spirale che inizia con la figura centrale in basso, che rappresenta la mia vita adolescenziale un pò astratta e superficiale. Poi lungo il camminamento, una scala fatta di gradini larghi e facili che si fanno sempre più stretti e ripidi, quì con la mia voglia di conoscenza (le sfere), i figli, le esperienze estrasensoriali e esoteriche incontro la presenza divina (l'angelo) che indica l'Infinito e l'Eterno. Grazie.


commento di Pietro Tavani sull'opera La strada - giovedì 26 settembre 2013 alle ore 14:23

 complimenti belle opere ciao


commento di Nicola Emiliano sull'opera Buon Pastore - sabato 19 ottobre 2013 alle ore 01:17

Ciao Pietro, piacere di conoscerti. Grazie per le preferenze e complimenti per i tuoi lavori.

Quest'opera mi piace particolarmente: trasmette una forte suggestione da indurre alla ricerca di quel filo conduttore che permette di capire quello che intende  raccontare l'autore. Racconto di non facile lettura perché trattasi del vissuto dell'autore stesso, ma che coinvolge molto.

Complimenti ancora.


commento di Maurizio Bello sull'opera La strada - sabato 19 ottobre 2013 alle ore 23:55

Bel lavoro!


commento di Mimmo De Pinto sull'opera L'invisibile - domenica 20 ottobre 2013 alle ore 09:06
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici