Walter Marchionni

Walter Marchionni Walter Marchionni
VILLACIDRO (VS)

Iscritto dal
06/11/2015
Categoria: Altro

Opere inserite: 0

Visualizzazioni profilo: 140

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 31/01/1963
Residenza: VILLACIDRO - VS

  

Il Progetto museale MAGMMA  si basa su un’idea selezionata  al concorso    nazionale della   Fondazione Italiana Accenture ( www.ideatre60.it – ARS  arte che realizza occupazione sociale – walter.marchionni1 magma - (http://www.ideatre60.it/le-idee-accadono/post/progetto-magmma-dal-concorso-arsalla-realizzazione)  , realizzato grazie al contributo della Fondazione Banco di Sardegna.

 

Il Magmma partendo dalla  figura di Dino Marchionni (Urbino 20 giungo 1932-Villacidro 11 dicembre 1994 ,stabilitosi dal 1954 a Villacidro dove operò come insegnante di educazione artistica e grafico incisore). si pone  come obiettivo  sviluppare e ricreare lo spirito della scuola grafica di Urbino di cui Dino Marchionni fu uno  dei migliori allievi alla pari di Salvatore Fiume, Emilio Greco e Remo Brindisi  (Albo d’Oro ISA Urbino 1956 www.scuolalibrourbino.it/albo.htlm)  

Il  MAGMMA , seguendo un criterio storico e scientifico, intende celebrare le tecniche grafiche di questa  scuola, creando un polo di attrazione per le altre scuole del mediterraneo (spagnola, francese, algerina, tunisina, siriana, libanese,  slovena tra le altre). In altri termini, il Museo della Grafica del Mediterraneo Marchionni  vuole essere funzionale alla promozione ed alla divulgazione dell’arte grafica in genere.

 

Il Museo MAGMMA  interagisce   con il CIDIS ,  il Centro Culturale di alta Formazione e l’Osservatorio del Mediterraneo che hanno  sede proprio nel Palazzo Vescovile , tra gli obiettivi svolti  da questi organismi emergono:  l’integrazione dei sistemi culturali, economici e giuridici del Mediterraneo, la promozione del dialogo interculturale e interreligioso per la risoluzione dei conflitti con la reciproca conoscenza  fra società e culture diverse.

La Sardegna come punto centrale del Mediterraneo può essere riscoperta come crocevia di interscambio culturale (da sempre terra d’approdo per Fenici , Cartaginesi, , Romani, Pisani, , Spagnoli Francesi) Attraverso le Ambasciate e i Consolati, vogliamo  coinvolgere gli artisti più importanti del Sud-Europa e i paesi del Nord-Africa e del Medio Oriente (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Grecia,. Malta, Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto. Israele, Palestina, Turchia).

 

 

Il Museo si articola in quattro sezioni: a) sezione scuola di Urbino , oltre alle opere  di Dino Marchionni, (Urbino 1932 - Villacidro 1994)  incisore,acquarellista, docente d’arte per 40 anni  in Sardegna , in collaborazione con Urbino Arte , Circolo Culturale di Urbino e l’Accademia di Urbino ci poniamo l’obiettivo di sviluppare e ricreare lo spirito della scuola grafica di Urbino di cui Dino Marchionni fu uno  dei migliori allievi alla pari di Salvatore Fiume, Emilio Greco e Remo Brindisi  ( vedi Albo d’Oro ISA Urbino 1956 www.scuolalibrourbino.it/albo.htlm).  Sono state raccolte  le opere dei principali allievi della scuola stessa(Fiume,Greco,Brindisi,Logli, Ceci,Gualazzi,Piacesi,Tiboni,Angelini, Serafini, Polisca, Sisti) ; b) i grandi disegnatori del ‘900 italiano: oltre ai citati Fiume,Greco,Brindisi anche  Annigoni,Manzù Sassu , Lazzaro con le relative Fondazioni; c) le grandi scuole del Mediterraneo : d) selezione di   autori contemporanei: Francesco Stile, Pastorello, Mariano Chelo, Salvatore Garau, Max Mazzoli,  Elvio Marchionni, Giò Tanchis, Gavino Ganau.

 

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici