Stage di bioartistica: "mudita.. accogliere la gioia dell'altro"

Segnalato da Progetto Arte

Progetto Arte

Categoria: Altro

Data: 28 marzo 2010

Indirizzo: Via G.B. Valente, 117 Roma

Provincia: Roma

Orario di apertura: 16:00 - 19:00

Come arrivare: Via Prenestina - Roma

Referente: Emanuele Modica

E-mail: eman.mdc@libero.it


Quando qualcuno è felice, sentiti felice,
prova per lui un sentimento di amicizia.
In questo modo anche tu aprirai una porta alla Felicità!
Patanjali

Il CENTRO YOGA ABILE ARMONIA diretto dal Maestro IVAN BEDINI

presenta STAGE DI BIOARTISTICA sulle Tecniche di Liberazione

dal titolo: "MUDITA: ACCOGLIERE LA GIOIA DELL’ALTRO"

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Prima di tutto cerca di essere sincero con te stesso: essere amico di qualcuno che è felice è una delle cose meno facili da fare. Di solito credi che sia facilissimo, ma quando vedi qualcuno felice, in realtà ti senti invidioso e miserabile. Spesso ti mostri felice, ma si tratta solo di una maschera, di una recita, di una facciata; hai la sensazione che quella felicità ti sia stata sottratta: ti sembra che l’altro abbia vinto e che tu sia stato sconfitto, senti di essere stato ingannato. Credi che la felicità implichi competizione, pensi che l’altro abbia tolto a te la felicità, per cui ti è impossibile beneficiare di questa risorsa.

Il fraintendimento è questo: tratti la felicità come se fosse un bene che esiste da qualche parte e che si possa esaurire se la gente intorno a te lo usa. Perché ti senti invidioso? Se qualcuno è ricco, può essere difficile per te diventare altrettanto ricco, poiché la ricchezza è una quantità ben precisa. Se qualcuno ha potere nel regno materiale, può esserti difficile essere altrettanto potente, poiché il potere è una competizione. Ma la Felicità è tutt’altro che competizione: Esiste in quantità infinita. Nessuno è mai riuscito ad esaurirla, né si deve competere per averla. La Felicità ha la qualità della condivisione, mai dell’esclusività. La Felicità sorge dalla consapevolezza dell’unità di tutte le cose, dall’attitudine interiore di ciascun essere senziente nel prendere parte ai fenomeni dell’esistenza e un’eventuale indisponibilità dell’altro a condividerla lascia comunque intatta una risorsa che è solo interiore.
L’attitudine della condivisione è una virtù che nasce solo da te: Quando al mattino si alza il sole, puoi sentirti felice, che ci può fare il sole? Può per caso impedirtelo? Qualcuno è felice: puoi essergli amico, dipende totalmente dalla tua attitudine, come può realmente l’altro impedirti di condividere quello stato d’animo? Sei tu a determinare la magia: immediatamente apri una porta e la sua felicità fluisce verso di te. Spesso con quelli che sono felici ti senti inferiore e invidioso. Nasce così una sottile competizione e allora fai amicizia con persone tristi, perché con loro ti senti superiore, ma questo ti impedisce realmente di crescere e di evolvere. Se invece scegli di provare empatia per le persone felici, ti sintonizzi con la felicità che è in loro come in te..senti che quelle persone stanno fiorendo, tu diventi amico loro…loro possono essere disinteressate alla tua amicizia, per loro puoi anche essere un estraneo, ma questo esula dalle tue preoccupazioni.

Ogni volta che vedi un’esplosione di gioia, di beatitudine, una fioritura d’estasi, qualcuno che danza, che è felice, sorridi! Ogni volta che vedi una festa, una celebrazione, simpatizza, condividi in piena amicizia quella dimensione…l’entusiasmo inizierà così a fiorire dentro di te e nessuno lo potrà impedire. E quando, tutt’intorno a te esiste la felicità, ti senti in pace!
Chi è un Dio? Colui che conosce il segreto per essere felice con l’intero universo, con ogni fiore e ogni fiume e ogni pietra e ogni stella, che si è unito a questa eterna e incessante festa, che celebra e se ne infischia di sapere di chi sia la festa: ovunque si festeggi egli partecipa!!!

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

DOMENICA 28 MARZO 2010 ore 16:00 - 19:00
Presso l’Associazione Culturale LIBERI DI ESSERE
Via G.B. Valente 117 (Prenestino-Collatino) - Roma
Partecipazione: € 25




Segnala errore

Cerca eventi

Tipo   Prov.

Per poter commentare gli eventi devi essere un utente di IoArte!

Se sei un utente iscritto a IoArte devi prima effettuare il login!
Altrimenti iscriviti a IoArte, l'iscrizione è veloce e completamente gratuita.

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici