Ferdy

Ferdy Fernando Zaccaro
terranova da sibari (CS)

Iscritto dal
23/10/2010
Categoria: Pittori, Scultori, Altro

Opere inserite: 2

Visualizzazioni profilo: 1732

Voti ricevuti: 10 Chi ha votato?


Data di nascita: 18/04/1962
Residenza: terranova da sibari - CS
Telefono: 338 8850992


Biografia:

Nome: Zaccaro Fernando
Via Corrado Pirri, 1
87010 Terranova da Sibari Cs
Num. Cell. 338 8850992 e-mail: fernazaccaro@msn.com

Studi compiuti:
Diploma di Maturità I.P.S.A. Corigliano Calabro Scalo Anno: 1981
Qualifica prof. in “Animatore Turistico e 22 stagioni in villaggi valtur e altri”
Qualifica professionale in “informatica e gestore Banche dati”
Qualifica professionale in “Elettricista installatore ed elettromeccanico”

Fernando Zaccaro è nato a Terranova da Sibari (Cs) il 18 aprile 1962

Da sempre appassionato all’arte:
dalla Scultura alla Pittura, dalla Fotografia alla creatività.
Da ragazzino comincia con le scenografie per discoteche e feste in genere.
Poi comincia a lavorare come scenografo e cabarettista nei villaggi turistici,
22 stagioni dove accresce le sue conoscenze verso la pittura comincia a dipingere dappertutto su legno, tele, cartoni lamiere ecc. a fare mostre anche in questi villaggi.

Mostre ed eventi:
Mostra Terranova da Sibari Cs nel agosto 2008
Mostra Terranova da Sibari Cs nel maggio 2008
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 2007
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 2006
Mostra Minerva Hotel Sibari nel 2005
Mostra Victor village (Ugento) Lecce nel 2003
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 2001
Mostra Sibari Golf Village nel 1999
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 1997
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 1995
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 1992
Mostra Terranova da Sibari Cs nel 1990

Critica di Gianni Mazzei

L’artista Zaccaro,con questa sua ultima fatica, entra nel quotidiano e,appropriandosene, lo innalza alle sfere pure e incorruttibili dell’arte.
Al quotidiano dà misura e rigore, disciplina interiore con le figure geometriche nelle quali lo fa vivere e respirare : e alle forme assolute, eteree nel mondo dell’iperuraneo, dà la freschezza mossa del colore, la giocosità sinuosa della pennellata, gli eventi comuni del normale esperire dell’uomo.
E così, in queste sei tavole, nelle quali si alternano triangoli che si guardano e completano,quasi muto dialogo amoroso, quadrati,rombi con l’aggiunta di dentellati che li proiettano oltre lo spazio matematico per farli vivere nella realtà, l’artista Zaccaro ci presenta, narrandoci una storia che può essere di ognuno di noi, il giorno, dalla più riservata intimità fino all’esplosione di desideri infiniti.
Si inizia dalla coppia dei triangoli di intenso azzurro intervalli da morbido bianco che ci fa intravedere l’occhio segreto della donna, per proseguire, in questo pudico riserbo,ai quadrati disposti in fila diagonale che richiamano panni asciugati al sole o il movimento di una ringhiera dentro casa che ci vede scendere e salire con sguardi confidenti.

L’arte di Zaccaro,di grande efficacia e armonia, sa dare,pur nelle asperità che introduce ( le punte delle stelle, le forme della vela, gli aculei o frecce dell’ultima opera), morbida speranza all’uomo,serena attesa, come lo è la firma dell’artista, sinuosa nella “Z” che di per se stessa è arcigna e sottile
 

 

  • contrasto
  • ingegno e colori

Commenti sulle opere di Ferdy:

bravo

 


commento di Maxim sull'opera ingegno e colori - sabato 06 novembre 2010 alle ore 17:48
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici