Joseph Zicchinella

Joseph Zicchinella Joseph Zicchinella
Magisano (CZ)

Iscritto dal
24/10/2016
Categoria: Pittori

Opere inserite: 0

Visualizzazioni profilo: 68

Voti ricevuti: 0


Data di nascita: 08/11/1975
Residenza: Magisano - CZ
Telefono: 3394260115


 Joseph Zicchinella (Somma Lombardo 1975). Ha frequentato il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro conseguendo la laurea accademica nella sezione pittura. Nel 1997 ancora studente dell'accademia di belle arti, conosce l'artista Mimmo Rotella a cui in seguito dedicherà la sua tesi di laurea; le diverse discussioni sull'arte con il maestro Rotella risulteranno determinanti nel far scaturire in lui una nuova consapevolezza e un nuovo approccio nella sperimentazione artistica. 

Dopo le primissime esposizioni tenute 1997 nella città di Catanzaro, che mettevano a confronto le iniziali esperienze pittoriche con le nuove ricerche sulla materia; nel 1998 l'artista presenta ufficialmente al pubblico i risultati delle sue nuove ricerche e sperimentazioni materiche con una personale di pittura nel centro storico di Roma ( "TransCollage" - Studio Logos - Galleria D’arte e Design a cura di M.C.Simotti). Il pubblico romano rimane stupito soprattutto, dalle opere inglobate e sigillati nel plexiglas attraverso diversi procedimenti e passaggi pittorici che sviluppano un impatto percettivo di forte emozionalità. 

Joseph Zicchinella è ideatore di una particolare tecnica pittorica che denomina “transcollage”, una fusione di pittura e materiali eterogenei inglobati in sottili lastre di plexiglas. Un mezzo espressivo che per le sue metodiche di realizzazione si può considerare unico nel suo genere. Il “transcollage“ non è solo una continua sperimentazione tecnica e ricerca sui materiali, ma anche un percorso concettuale che viaggia di pari passo con il “farsi” dell’opera. 

Nel 2001 porta le sue sperimentazioni pittoriche a Bari con una personale alla galleria “il Centauro” curata da Vittoria Bellomo; qui i “transcollage” inglobati in sottili lastre di plexiglas diventano una costante e continuano a suscitare l’interesse del pubblico. Nel corso della personale barese, Zicchinella incontra e conosce il critico d’arte Giovanni Amodio, anch’egli rimane stupito dalle sperimentazioni di Zicchinella e, in seguito, pubblicherà su diverse riviste e giornali, suoi scritti che evidenzieranno l’originalità del nuovo mezzo espressivo dei “trascollage”. 

Gli anni che susseguono al 2001, sono anni di ricerca, studio e duro lavoro, l’artista intraprende numerosi viaggi in Italia e anche all’estero: visita gli ambienti culturali nelle maggiori città italiane ed europee, toccando con mano lo stato attuale della situazione artistica contemporanea. Conosce artisti, critici e personaggi dello spettacolo, partecipa a mostre ed esposizioni di carattere nazionale ed internazionale. 

Nel 2004 con una sua opera in plexiglass dal titolo “prigionieri” è finalista al concorso artistico di livello internazionale “morbidamente donna” indetto dalla casa di moda Elena Mirò, ad indicare Zicchinella come finalista è il critico d'arte Vittorio Sgarbi e la gallerista milanese Antonia Jannone. Lo stesso anno espone con un’importante personale (Attraversamenti e Residui a cura di Carlo Carlino) presso la Casa Delle Culture nel centro storico di Cosenza. 

Nel 2005 la commissione selezionatrice presieduta dal critico d’arte Luca Beatrice nell’ambito della manifestazione artistica nazionale “PagineBiancheD’autore”, premia l'artista e pubblica una sua opera dal titolo “Forme e Spazi” all’interno dell’ottocentomila copia degli elenchi telefonici distribuiti in Calabria. 

Nel 2006 presenta a Milano il ciclo pittorico degli “ Attraversamenti “ con un personale presso la galleria "Spazio 1" del centro Culturale Bertolt Brecht a cura di Lorenzo Argentino e Vera Maria Carminati. L’esposizione patrocinata dal comune di Milano è molto apprezzata dal pubblico e dai collezionisti d’arte. 

Nel 2007 la tecnica del “Trans-Collage” compie dieci anni per l’occasione viene allestita una personale ad Aosta nella sala alla Torre dei signori di Porta Pretoria (TranscolageDieci - a cura di Isabella Convertino), l’evento è segnalato nel televideo Rai. 

Nel 2009 Zicchinella è invitato a partecipare con una personale a lui dedicata all'interno nel maestoso castello dei conti Ruffo di Scilla (RC) nell’ambito del circuito internazionale del MUSAE(Museo,Urbano,d’Arte,Emergente), evento patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 

Nel 2010 espone con una personale a Catanzaro presso il Compresso Monumentale del San Giovanni ( Transcollage - a cura di S. Russo ), prestigioso polo culturale espositivo della città calabrese. 

Nel 2012 espone a New York presso la Broadway Gallery ( Global Projects- a cura di Abraham Lubelski ) alcune sue opere compaiono su importanti riviste d'arte statunitensi. 

Nel 2013 ritorna a Catanzaro con la personale “Visioni Interne” a cura di Antonella Gentile e Rossana Calbi, presso la galleria TeodoArtGallery, esposizione arricchita da nuove ricerche e sperimentazioni sulla materia. 

L’artista nel corso degli anni ha partecipato inoltre a diverse esposizioni di prestigio nelle maggiori città italiane e in Europa; tra queste: Fortezza da basso a Firenze; Associazione culturale Azimut a Torino; fondazione AEM a Milano; Torre Strozzi a Perugia; Espacio Tribeca a Madrid, Adrenalina a Roma; Galleria Poliedro a Trieste, Artefiera di Stoccarda; Carrousel du Louvre a Parigi; artefiera di Cremona; Museo Nazionale delle arti del xx secolo di Roma; Centro Culturale Tecla a Napoli e molte altre (vedi curriculum esposizioni). Artista girovago ha vissuto prevalentemente in Calabria la sua regione d'origine ma anche in Lombardia e in Veneto. 

 

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici