Raffreefly

Raffreefly Raffaella Coda Bertetto
Biella (BI)

Iscritto dal
07/02/2020
Categoria: Pittori, Scrittori, Fotografi

Websites: BisbigliGridati   Raffreefly  

Opere inserite: 36

Visualizzazioni profilo: 190

Voti ricevuti: 8 Chi ha votato?


Data di nascita: 04/02/1962
Residenza: Biella - BI

 L’artista biellese autodidatta, poetessa, ideatrice e curatrice di antologie poetiche, talent scout, blogger, editor, pr, appassionata di fotografia, digital art e di pittura, ha come obiettivo di portare l’Arte e la Poesia ovunque, rendendola più appetibile al pubblico.

“La fotografia e la pittura sono un prolungamento del mio poetare”

 

La fotografia artistica:

 è passione, inventiva, capacità di catturare il mondo che ci circonda dal nostro punto di vista in modo da farne scaturire ciò che sentiamo e possibilmente trasmetterlo a chi ci guarda.

La fotografia artistica è ... un brivido, una Poesia racchiusa in uno scatto.

 

La pittura:

le tecniche utilizzate spaziano tra malte, carte di vario spessore, paste, resine, glitter, sabbie. I colori acrilici utilizzati vengono mischiati ad arte, donando riflessi suggestivi. I suoi materici sono spesso impreziositi con l'aggiunta di oggetti dando risalto e movimento all'insieme. Dal sughero al vetro; dalla corda al feltro e così via, fino a raggiungere il messaggio desiderato. L'arte materica dell’ Amoruso è senz'altro imperativa e di carattere, ampio sfogo di fantasia, s'immerge senza paura nell'osare.

 

La Poesia:

Raffaella Amoruso affida il suo messaggio poetico a brevi liriche intrise di limpida, confidente femminilità, dove le strofe, periodali e spezzate in versi liberi, sono come afflati d’anima, ampi e profondi sospiri. La poetessa testimonia e canta la gioia e la grazia di una prorompente sensualità, vitalistica e totalizzante, accolta come un dono prezioso, concepita come una benedizione. Questa carica passionale talora, e con risultati encomiabili, si stempera negli incanti e negli struggimenti della memoria. Maestra nel gestire versi brevi, dal ternario al senario, non di rado monoverbali, talora sa dosare e centellinare abilmente una sintassi congegnata sulle cadenze e sui ritmi pervenendo a ragguardevoli traguardi espressivi.

 (Luciano Domenighini)

  • Inverno silente
  • Girovagando
  • Claire
  • La magia dell'autunno
  • Angel (venduto)
  • Girovagando
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici