Sheyla

Sheyla Pamela Camilli
Albano Laziale (RM)

Iscritto dal
07/10/2011
Categoria: Pittori

Websites: Il mio sito 

Opere inserite: 9

Visualizzazioni profilo: 1319

Voti ricevuti: 60 Chi ha votato?


Data di nascita: 28/08/1981
Residenza: Albano Laziale - RM
Telefono: 348.7663849


 La pace interiore, la scoperta dell'Io, la capacità di trasformare la realtà in un sogno, la bellezza di guardare al di là delle cose materiali.

Questo è il senso della mia vita, questo è il senso della mia arte ... questo è il senso che Pamela ha dato al nome SHEYLA.
Sheyla è il nome che ho voluto dare alla parte più intima di me stessa, alla parte più sensibile, che riesco ad esprimere solo con colori e tocchi di pennello.
È come se in me vivessero due personalità che a volte si uniscono, a volte invece vivono parallele.
 
Sheyla è sempre stata dentro di me poiché fin da piccola prendevo matita e colori e disegnavo su tutto quello che mi capitava davanti.
Mi è sempre piaciuto disegnare, mi fa sentire bene, non mi fa pensare a niente e come dico alle persone ... mi fa viaggiare con la mente, mi fa perdere in orizzonti infiniti.
 
Questa voglia di disegnare è diventata una vera forza con il passare degli anni ... fino a quando non ho più potuto farne a meno.
Era una voce che urlava sempre di più dentro di me, fino a quando non gli ho dato una identità vera ... Sheyla.
 
Erano gli ultimi anni del Liceo Artistico, avevo 17 anni quando ho realizzato la mia prima tela in olio ... il ritratto di mio fratello.
Che emozione che ho provato, sentivo la morbidezza del colore sotto le dita e via ... la mano danzava seguendo le righe della matita dando forma a quel ritratto.
La mia mente sfumava il colore ancora prima del pennello ... sentivo le guance, le labbra di mio fratello ... era come se lo accarezzassi.
Da quel ritratto, da quell'emozione così bella ho deciso che volevo fare della mia vita un quadro interminabile, un ‘autentica opera d'arte.
 
Finito il Liceo mi buttai nel mondo dell'arte ... ma dentro di me ... non sapevo niente del mondo reale dell'arte, non sapevo come muovermi, da chi andare e come andare.
Ero solo circondata da persone che mi dicevano che la pittura era tempo sprecato, al massimo poteva essere un hobby, ma non ci potevo vivere.
Fragile e insicura cominciai a fare dei lavori che non mi appartenevano: due anni la barista, cameriera, baby sitter ... ma niente ... una voce in me parlava ... non era quella la mia strada e altri desideri non ne avevo.
 
Poi capitò un'opportunità a Palazzo Venezia, restauro di metalli.
Andai per scoprire un altro nuovo mondo ... e lì immersa nell'arte ho capito che dovevo far vivere una volta per tutte quella voce.
Ci restai un anno, un anno di apprendimento e apertura mentale, poi, per problemi economici, ritornai alla realtà ... ricominciai a fare la cameriera per guadagnare qualcosa ... ma questa volta non smisi di pitturare.
Appena avevo un po' di tempo, correvo davanti alla tela e mi lasciavo coccolare dai colori.
Colori scuri, caldi, tristi, che descrivevano il mio stato inquieto.
Da questo stato di tristezza e rabbia nacque il quadro “INTERIORITA"
 
Uno strappo sulla tela, una rete plastificata ed una bambina che copre le orecchie per non sentire più la realtà, bianco e nero creano uno sfondo deciso, aggressivo, che avvolge il mio IO indifeso che rifiuta tutto quello che lo circonda.
Quel periodo durò fino al 2004 quando iniziai a lavorare da un pittore.
Lui con il suo estro indescrivibile mi fece amare ancora di più l'Arte, mi diede più sicurezza nelle pennellate e nel carattere.
Con lui iniziai a partecipare ai mercatini dei Castelli Romani, iniziai a stare in pubblico.
Dopo un anno e mezzo lasciai quel pittore ... me ne andai più pronta a camminare da sola.
 
Partecipai a qualche mostra :
nel 2006 alla mostra d'Arte Contemporanea “Percorsi d'Arte” a Cecchina (Albano Laziale)
nel 2007 alla 9° edizione per antichi vicoli a piazze e Pannarano (Benevento),
nel 2007 alla 4° rassegna d'Arte Contemporanea “Artisti in Piazza a Lanuvio”.
Mi servivano le opinioni delle persone, le prendevo come stimoli per migliorare sempre di più.
Ora sono in diretto contatto con le persone tutti i giorni e il lavoro dei quadri va a gonfie vele .
 
Finalmente sto VIVENDO LA MIA STRADA.
 
 
  • Amore
  • Solitudine
  • Delicata sensualità
  • Io e le Maschere
  • Cavalli
  • Poesia

Commenti sulle opere di Sheyla:

Molto bello questo dipinto e con un titolo azzeccato...complimenti anche per le altre tue opere.


commento di La Forza Del Colore sull'opera Delicata sensualità - lunedì 10 ottobre 2011 alle ore 15:05

Complimenti per tutte le tue opere!!!


commento di Lucio Di Gregorio sull'opera Delicata sensualità - lunedì 17 ottobre 2011 alle ore 22:04

Bello  complimenti


commento di Rosario Capuana sull'opera Delicata sensualità - domenica 20 novembre 2011 alle ore 16:54

 Sei brava....


commento di Mariuccio Pitarresi sull'opera Delicata sensualità - sabato 05 ottobre 2013 alle ore 23:42
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici