Arte raccontata

Arte raccontata Segnalato da Raffaella Grandi

Raffaella Grandi

Categoria: Mostre

Data: dal 09 novembre 2010 al 17 novembre 2010

Indirizzo: Via Largo Castello

Provincia: Ferrara

Orario di apertura: 10.00- 17.30

Come arrivare: all'interno delle Sale Imbarcadero del Castello Estense.

Sito internet: www.biennaleferrara.com

Referente: FERRARA PRO ART

Per informazioni: 0532242875

E-mail: proart@ferraraproart.com


ARTE RACCONTATA
Dal 9 al 17 novembre 2010
con Inaugurazione ufficiale sabato 13 Novembre ore 18.30 .
Castello Estense, sale Imbarcadero
a cura di Vincenzo Cignarale


Martedì 9 novembre 2010, nell’ambito degli eventi della 5 Biennale Internazionale d’Arte di Ferrara, prenderà il via la rassegna ‘Arte Raccontata’ , presso le Sale Imbarcadero del Castello Estense. L’ingresso è libero, dalle ore 10.00 alle ore 17.30.

Presentazione:
Esporre, narrare, riferire. La produzione artistica della sezione 'Arte Raccontata' è manifestazione di sé, del sé profondo, penetrante e racconterà dell'evoluzione soggettiva di ricerca continua e di cambiamento costante. Le opere d'arte presenti mostreranno una sintesi raffinata tra pittura e scultura, mediante la progettazione e realizzazione di opere imponenti ma sempre molto armoniche e dense di significati simbolici. Il progetto vivrà continuamente di sensazioni, emozioni, pensieri che emergono per associazione, sentimenti reconditi e opportunità di riflessioni convivranno al suo interno, saranno, quindi, reinventati, conosciuti ciascuno con le proprie peculiari specificità; gustare l'armonia di forme e di colori equilibratamente miscelati, concedersi un proficuo tempo per riflettere soli per poi poter approfondire e condividere con altri le gioiose immagini che si imprimono nella memoria e ci fanno compagnia. Arte Raccontata è un'occasione concreta, un passaggio "dalle parole ai fatti", per mettere in campo l'estro interdisciplinare su contenuti attuali, é un simbolo che a partire da un canale percettivo, articola ciò che é ineffabile e non trova esatta traduzione con le parole: il contenuto non può essere distinto dalle pratiche connesse all'arte come "forma di vita", allo stesso modo in cui nell'esprimersi ordinario i significati delle parole sono associati alle attività che il linguaggio comporta. Le opere prendono forma grazie a identità parallele per immagini della psiche e scorci dell'animo umano che costituiscono un racconto, un dialogo incessante tra passato e presente, infanzia, fanciullezza ed età adulta; analessi in bianco e nere, prolessi colorate, divengono capaci di disegnare il tempo trascorso, delineare un ricordo, schizzare un'emozione e tratteggiare uno stato d'animo. Uno sguardo artistico profondo che si dispiega tra luoghi, sfondi della nostra storia e del nostro vivere quotidiano, in equilibrio perfetto tra l'intimo soggettivo e l'esperienza creativa. Immagini capaci di esaltare il contrasto tra ciò che eravamo, siamo e quello che vorremmo essere. Protagonisti indiscussi dell'intera sezione saranno questi muti sguardi atti a stupirci, producendo sentimenti e sensazioni opposte generate da un passato, a volte perduto, un presente ancora da decifrare e un futuro da auspicare. La contaminazione tra diverse discipline, linguaggi artistici, saperi e conoscenze resta un'imprescindibile condizione di sviluppo per la cultura artistica: una relazione tra immagine e parola in termini logici e semiotici. Un poema-oggetto che riunisce parola e azione.
Sara Polidori.

 



Segnala errore

Cerca eventi

Tipo   Prov.

Per poter commentare gli eventi devi essere un utente di IoArte!

Se sei un utente iscritto a IoArte devi prima effettuare il login!
Altrimenti iscriviti a IoArte, l'iscrizione è veloce e completamente gratuita.

Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici