Ciro Abbate

Ciro  Abbate Ciro Abbate
Giugliano (NA)

Iscritto dal
13/12/2013
Categoria: Scrittori, Fotografi

Websites: La carezza delle ombre  Pagina Facebook  Youcanprint Edizioni

Opere inserite: 11

Visualizzazioni profilo: 1103

Voti ricevuti: 49 Chi ha votato?


Data di nascita: 28/08/1985
Residenza: Giugliano - NA

Ciro Abbate, nato a Villaricca il 28 agosto 1985, cresciuto a Giugliano in Campania (NA) in una famiglia (potenzialmente) benestante, scrive le sue prime poesie a diciassette anni e partecipa, negli anni che seguono, a numerosi concorsi dai quali ottiene varie pubblicazioni. Studia poco e male, arrivando al conseguimento del diploma come Tecnico delle industrie elettriche, dopo una travagliata (per colpa sua all’80%) carriera scolastica.
 
Nel 2007 edita la sua prima raccolta poetica dal titolo “Le Perle Nere”, iniziando così la sua silenziosa carriera da scrittore… registrando numerosi consensi, sorrisi e pacche sulle spalle, da amici, parenti e beneauguranti.
All’inizio del 2013 pubblica “La carezza delle ombre”, raccolta poetico – fotografica; opera che racchiude un lungo percorso psicologico su se stesso e il mondo che lo circonda.
Sempre nel 2013 pubblica in formato ebook “ParaNormal – Sweet Family”, racconto comico a tratti satirico.
 
Giornalista pubblicista dal 2009, pianista improvvisato, fotografo senza più macchina fotografica e persona molto incline all’ironia e all’autoironia (date le circostanze).
 
Ci sarebbe molto altro da raccontare, dall’infanzia alla prima poesia; dal primo libro a quest’ultimo… ma, questa pagina ha lo scopo di informare, non di traumatizzare, quindi le info in essa poste, sono state considerate sufficienti (ordini dall’alto).
  • Gabbia di luce
  • (senza titolo)
  • Gli artigli dell'Aquila Nera
  • Infinito
  • L'occhio di Rorschach
  • La carezza delle ombre

Commenti sulle opere di Ciro Abbate:

 La carezza delle ombre è la fine di un processo durato dieci anni. Un percorso scientifico – spirituale, lungo i sentieri desolati della mia psiche. L’adolescenza, con i suoi patemi e quei fogli disordinati pieni di tutto e niente, è il punto di partenza; ciò che andrete a leggere, il punto d’arrivo. Il mio epigenetico amore per la poesia, è dovuto alla scoperta di come essa possa guarire ogni ferita insanabile, e fare da scudo contro ogni male.

Di come assorbe i colpi, dolori, delusioni, e cattura i segni di tutto ciò. Come fosse il ritratto di Dorian Gray, ma senza avvizzire mai. Immerse nel canovaccio multiforme delle poesie che leggerete ho voluto inserire sette fotografie, cinque immagini introduttive per ogni sezione dell’opera e due finali. Poesie, per creare nella mente immagini; fotografie, per sussurrare parole tramite istantanee di momenti aridi e floridi, in egual misura.
Buona lettura. 


commento di Ciro Abbate sull'opera La carezza delle ombre - venerdì 13 dicembre 2013 alle ore 00:56

 Questo breve racconto parla delle vicende familiari di Fabio. Un ragazzo sensibile, altruista, dedito alla famiglia, ma soprattutto alla ketamina. Le esperienze descritte dal protagonista assumono connotati a tratti psichedelici e paradossali. Il canovaccio comico, macchiato da una punta di satira forma un puzzle dalle molteplici tinte, contornate da sfumature arcobaleno e attraversate da unicorni dorati. Cosa non ti fa vedere la ketamina eh?   


Tutti i proventi verranno devoluti in beneficenza, per i meno fortunati e i più bisognosi. Iniziando proprio dall’autore, fino ad arrivare esclusivamente all’autore. 

Le immagini scaturite potrebbero causare effetti collaterali gravi. Con l’acquisto del presente ebook avrete diritto a cure psichiatriche gratuite.*

*Disponibili soltanto per over 90 e under 5. Rivolgersi alla mutua.

commento di Ciro Abbate sull'opera ParaNormal - Sweet Family - venerdì 13 dicembre 2013 alle ore 03:26

 Le sue grinfie hanno lacerato il mondo. Un gruppo di donne e uomini liberi le darà la caccia senza tregua.

Come potrà, un semplice Tenente della polizia di New York, affrontare gli autori di uno degli attentati più efferati della storia umana? Il protagonista, Allan Crawford, vi trascinerà in un abisso oscuro, rivelandovi la risposta.

Sarete in grado di sfuggire agli artigli dell’Aquila Nera?

Un thriller avvincente ed intrigante, una storia oltre i confini dell’immaginazione. Durante il suo percorso, il protagonista incontrerà un personaggio particolare, ispirato all’unico e inimitabile Mauro Biglino.

Prefazioni di Mauro Biglino e Massimo Mazzucco.

Copertina by Artegenica alias Veronica Crisci.


commento di Ciro Abbate sull'opera Gli artigli dell'Aquila Nera - giovedì 25 giugno 2015 alle ore 21:18
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici