Mario Morreale

Mario Morreale Mario Morreale
palermo (PA)

Iscritto dal
16/05/2012
Categoria: Pittori

Opere inserite: 15

Visualizzazioni profilo: 1090

Voti ricevuti: 39 Chi ha votato?


Data di nascita: 26/01/1974
Residenza: palermo - PA

Mario Morreale è nato a Palermo nel 1974. Ha conseguito la maturità d'Arte applicata presso l'Istituto Statale d'Arte per poi frequentare il corso di Scenografia all'Accademia di Belle Arti di Palermo, dove vive ed opera. Ha seguito il seminario sulla fotografia nel cinema di Giuseppe Lanci “Le forme della luce” e del documentarista americano Frederick Wiseman tenutosi al Real Teatro Santa Cecilia durante la manifestazione “Cinema: lezioni siciliane” organizzati dalla Regione Siciliana - Assessorato dei Beni Culturali e Ambientali e della Pubblica Istruzione.
Dipinge ad olio su tavole stuccate, un supporto utilizzato principalmente per la realizzazione delle opere pittoriche europee dall'antichità al XVI secolo, prima di venire quasi completamente sostituito dalla pittura su tela. Utilizza questo tipo di supporto artistico, oltre che per un gusto personale, anche perché gli consente di preparare la superficie del quadro, attraverso la stuccatura e relativa imprimitura, che accoglierà l'opera pittorica. Utilizza colori tenui e sfumature quasi monocromatiche, perché ritiene che la forza del colore è talmente grande che spesso monopolizza l'attenzione di chi guarda un quadro, mentre la monocromia ti lascia davanti alla forma pura e semplice, la sfida è proprio quella di costringere l'occhio e la mente di chi guarda a concentrarsi su quello che l'immagine raffigura, spingendo a riflettere maggiormente su cosa è davvero rappresentato.
Le sue opere rappresentano per lo più corpi, stilizzati e senza volto, lasciando l'identificazione del soggetto dipinto all'immaginario dello spettatore.
Rappresenta la sue opere riferendosi al movimento artistico del Simbolismo, secondo il quale sotto la realtà apparente, quella percepibile con i sensi, si nasconde una realtà più profonda e misteriosa, a cui si può giungere solo per mezzo dell'intuizione artistica. Riconducendosi al pensiero di Baudelaire: “L'artista non deve descrivere la realtà, ma cogliere e trasmettere le impressioni più vaghe e indefinite, suggerire emozioni e stati d’animo, penetrare l’intima essenza delle cose”, concepisce i suoi dipinti, ispirandosi a temi di attualità, utilizzando il “mezzo” artistico per denunciare la superficialità della società contemporanea, basata più sull'apparire che su l'essere.
Eclettico e poliedrico, non si dedica soltanto alla pittura, avendo una grande passione per tutte le forme di espressione artistica, ha lavorato anche nell'ambito della fotografia, scultura su tufo, video art, documentari, musica ed ultimamente alla scrittura di un romanzo.

Esposizioni:

Ha partecipato al Galà di beneficenza “Le luci nel cuore” in favore di Aurora Onlus tenutosi presso il Palazzo Asmundo di Palermo, il 16 Dicembre 2011, mettendo all'asta due opere ad olio dal titolo “La Svolta” e “Passione”.

Ha partecipato alla 1° Estemporanea di pittura "Picciriddi e Strummole" tenutasi presso l'Orto Botanico di Palermo il 1 Novembre 2011, durante la quale ha realizzato una tela 40x50 in acrilico dal titolo "Siamo tutti marionette"

Ha esposto alla mostra personale “Particolari di '900” delle tavole ad olio ispirate ai grandi artisti del '900, tenuta dal 6 al 13 Settembre 2008 nei locali dell'Associazione culturale “Imaginaria” di Catania.

Ha partecipato con un film/documentario dal titolo "Femminilità Balorde" all'11°International Video Festival "Visionaria 2002" svoltosi a Siena presso il Teatro dei Rozzi dal 4 al 9 Novembre 2002

Ha realizzato le scenografie, assieme ad un gruppo di lavoro dell'Accademia di Belle Arti di Palermo, per la manifestazione “Città della Pace”, patrocinata dal Comune di Palermo, presso la Chiesa Anglicana “Santa Croce” nel Novembre 1998

Ha esposto alla mostra collettiva, organizzata dalle "Officine Palmizi" e dalla "Galleria d'Arte Prati" dal titolo "Arte in bicicletta" patrocinata dal Comune di Palermo, tenutasi presso i locali dell'Associazione Culturale "I Candelai" (PA) dal 28 Giugno 1998 al 11 Luglio 1998, con una tavola ad olio dal titolo "L'incontro"

Ha esposto degli acquarelli dal titolo "Esplosione Nucleare" al "1° Salone dei pittori Siciliani Contemporanei", mostra collettiva tenutasi presso l'Agorà del Liceo Classico "G. Meli" dal 13 al 28 Giugno 1998, patrocinato dalla Città di Palermo e dall'Assessorato Beni Culturali Regione Siciliana.

Ha partecipato con una Video Installazione dal titolo "Hortus no Hortus" alla mostra "Memoria e Progetto 1997" presso la Riedificata Fabbrica dell'Accademia di Belle Arti "Abadir" di San Martino delle Scale (PA) dal 29 Giugno 1997 al 20 Luglio 1997.

Ha partecipato alla mostra collettiva “Attraverso l'obiettivo” organizzata dall'Associazione culturale Imago presso la sede del CEPU di Palermo, con delle sculture in tufo ispirate ad alcune immagini fotografiche esposte alla manifestazione, il 18 Gennaio 1997.

Ha partecipato alla 16° edizione della mostra "Concorso di Arti figurative e Letteratura" bandita dall'Arma dei Carabinieri sezione Arti figurative, categoria pittura, che si è svolta a Roma presso il Comado Generale dell'Arma dei Carabinieri il 23 Marzo 1996, con una tela ad olio dal titolo "StopWar".

  • Corpi in vendita
  • Senza Vergogna
  • Tronco d'imeneo
  • Eva_sione
  • Made in Italy
  • Mettiamoci più cuore

Commenti sulle opere di Mario Morreale:

Chi è il burattinaio? a prescindere dalla domanda, complimenti per i lavori


commento di Intarsiatore sull'opera Siamo tutti marionette - martedì 29 maggio 2012 alle ore 16:08

ciao, grazie!quest'opera è una bella denuncia sociale..dal mio punto di vista il "burattinaio" è la finanza mondiale..


commento di Mario Morreale sull'opera Siamo tutti marionette - martedì 29 maggio 2012 alle ore 21:30
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici