Commenti sull'opera Solo Macchie?:

Complimenti e un buon succeso (che l'avrai senz'altro...)


postato da Beatrice Ruspini - venerdý 19 febbraio 2010 alle ore 11:57

E' stata una bella e "ricca" antologica. La sala bellissima. Complimenti a te a Totis ed a Moruzzo!


postato da Erica - martedý 06 luglio 2010 alle ore 19:13

6 metri di striscione in strada con la tua firma....te lo meriti!!!!!


postato da Gigi - venerdý 09 luglio 2010 alle ore 13:15

Se ti ricordi a questa vernice sono arrivato in quel di Moruzzo per primo con due ore d'anticipo....valeva veramente lo sforzo!!! bellissimo anche l'intrattenimento musicale da te offerto. Grande mostra, grande pubblico, grande evento!!!!


postato da Mile - venerdý 09 luglio 2010 alle ore 15:36

Bellissima antologica. Tra i miei preferiti "Frammento di vita", Cattedrale unica nello spazio" la serie di "I ROBOT" e lo "sguardo del formichiere":


postato da Dok - domenica 11 luglio 2010 alle ore 12:28

Imponente per il numero di opere esposte. Bellissimo il sito espositivo.


postato da Duchamp - domenica 11 luglio 2010 alle ore 13:08

Questa tua mostra poco distante da casa mia è stata veramente importante non tanto per te ma per tutto l'ambiente locale. Sei stato il primo ad esporre nella sala del consiglio ed hai dato forza a tutte le altre iniziative che si sono svolte in seguito. A nome di molti ti ringrazio.


postato da Arman - lunedý 12 luglio 2010 alle ore 01:30

Nel ringraziarvi tutti penso di farvi cosa gradita postando un commento di Fabio Favretto:

C’è una prometeica forza nelle opere di Sergio Davanzo che riconduce, con la certezza del segno e lo schiaffo del colore, ad un confronto con la realtà che non conosce compromessi o debolezze.
L’artista non abbassa lo sguardo e davanti all’esistenza egli si assume il diritto di dichiarare la verità. Lo fa attraverso un linguaggio visivo essenziale, sintetico, corrosivo, violento, titanico, provocatore. Usa la titolazione dei suoi quadri come dei tazebao: sono verdetti che illuminano, parole che possono essere incipit quanto sentenza lapidaria su un argomento che la tela sintetizza in linee di immediata intuizione, con un uso dirompente dell’elemento cromatico, con tinte che acquistano voce. Davanzo riesce a far riecheggiare nel movimento dei suoi quadri le vibranti intensità del paradosso creativo, in bilico tra ragione e gesto puro ed istintivo, folgorazioni che sono rivelazioni e universalità
 


postato da Sergio Davanzo - lunedý 12 luglio 2010 alle ore 19:45

uno di Lorella Klun:

Le tele di Davanzo vibrano, si impongono con lo stridore delle pennellate, con le barricate cromatiche da cui fuoriescono filamenti elettrici che guizzano e avvolgono, creando una fitta e mutevole rete di energia. Nelle sue opere istinto e ragione rinunciano all'eterna lotta, per dar vita ad un dialogo serrato: il colore si tende nella spontaneità del gesto, si difende entro grumi di materia, si assottiglia ed incede leggero frammentandosi secondo ritmi musicali. Viene impastoiato, fatto fluire e nuovamente convogliato, cristallizzato e gocciolato, alleggerito e spinto oltre i confini del supporto per cercare nuove espressioni comunicative."

 


postato da Sergio Davanzo - lunedý 12 luglio 2010 alle ore 19:49

e uno di Maria Sole Politti:

Sergio Davanzo. Esprime con forza i propri pensieri. Coccola con tenerezza i propri sogni. Ti mostra parti insospettate e inattese di sè, a volte svelandole per gradi, a volte ostentandole all’improvviso, provocando, beffardo. Davanzo dipinge. Una combinazione irrisolta di motivazioni lo spingono ogni volta. Per bisogno. Per voglia. Per gioco. Per dovere. Molti dei suoi quadri sono figli di una forte necessità comunicativa. La necessità di trascendere i limiti delle parole, delle dimensioni spazio-temporali, delle forme codificate, creandone di nuove, più belle, più intense, e dare così rinnovata voce a pensieri profondi, complessi. Ci sono poi i lavori che nascono dal semplice desiderio di lasciarsi andare alla più poetica evocazione di immagini e suggestioni viste e vissute. Essa sfocia poi nella compiaciuta ricerca di complicità di chi guarda e prova, e sente, e, sentendo, rivive. Il risultato è una sorprendente gamma di aperture e contaminazioni sinestetiche, cromatiche e materiche. Nel modus operandi di questo artista spesso un pensiero diventa tematica. Si espande. Definisce in maniera autonoma e prepotente i propri leit motive. Li varia, li allarga, li propone nelle più accattivanti sfumature, per poi gonfiarsi al massimo e, finalmente esplodere, esausto. Finito. Risolto. Perciò i quadri di Sergio sono per lo più contestualizzabili in gruppi. seguono cioè un filone comune fino a prosciugarlo. A volte però l’artista dalla conclusione di una linea ispirativa ne ha già tratte diverse altre. A volte lascia passare del tempo prima di permettere a nuovi tratti di catturare il suo istinto. E il suo pennello. Questo è Sergio Davanzo che dipinge. I suoi soggetti sono vari, disparati. Molto vuole raccontare. I volti, le voci del passato e del presente, i luoghi che lo hanno visto iniziare il suo percorso di uomo e di artista. Il cane. La famiglia. Coloro che se ne sono andati, coloro che verranno. Una ruga sulla fronte. Il sibilo di un tornio in officina. Un caleidoscopio minimalista di immagini, momenti epifanici, che sergio trasporta su tela. Che, se necessario, trasporta, come è solito dire “nello spazio”. E sicuramente i titoli creativi e fantasiosi che Sergio Davanzo affianca ai dipinti, fanno parte di questo modo semiserio di vivere e concepire le proprie necessità. Deliziosi, spesso fortemente ironici, stupiscono, per poi lasciarti addosso una scia di riflessione, che ti stuzzica come l’aroma del rum nel gusto di un dolce appena sfornato. Di cui Sergio, provetto “chef de rangue”, ha scritto e realizzato la ricetta apposta per te.


postato da Sergio Davanzo - lunedý 12 luglio 2010 alle ore 19:59

Questa mostra doveva essere molto bella, ho avuto modo di vedere le tue foto su facebook. Bravo!


postato da Rotcko - venerdý 16 luglio 2010 alle ore 12:28

Mostra stupenda. Ho avuto il piacere di essere presente alla tua vernice, Atmosfera bellissima anche per merito, oltre che tuo, ovviamente, per la capacità dei musicisti ed il loro inusuale repertorio. Hai operato, anche in questo, una scelta perfetta. Complimenti.


postato da ProfonditÓ - sabato 17 luglio 2010 alle ore 17:47

Grande, Grande, Grande personale!!!!!!


postato da Vince - lunedý 19 luglio 2010 alle ore 12:36

Una personale indimenticabile!!!!


postato da Puster - domenica 25 luglio 2010 alle ore 11:57

www.facebook.com/pages/Sergio-Davanzo-pittore/116372505041501#!/album.php


postato da Sergio Davanzo - giovedý 29 luglio 2010 alle ore 14:46

In questa tua antologica ho avuto il problema di capire quale fosse il mio preferito fra i moltissimi che mi piacevano.


postato da Iguelito - venerdý 30 luglio 2010 alle ore 12:54

Questa è stata una delle antologiche più "ricche" di questi ultimi tempi. Bravo.


postato da Coj - venerdý 06 agosto 2010 alle ore 12:39

Se vuoi esiste la possibilità di una tua antologica a Tolmezzo (struttura pubblica comunale). Fammi sapere, grazie.


postato da Arman - mercoledý 11 agosto 2010 alle ore 15:05

Splendida mostra da ripetere in una città importante.


postato da Gradnik Miro - giovedý 12 agosto 2010 alle ore 00:36

Splendida mostra da ripetere in una città importante.


postato da Gradnik Miro - giovedý 12 agosto 2010 alle ore 00:36

Grandissima mostra in un contesto molto bello.


postato da July - venerdý 24 settembre 2010 alle ore 22:18

E' stata una mostra antologica che avrei voglia di rivedere. Sarà possibile?


postato da Robi - martedý 16 novembre 2010 alle ore 12:06

una mostra bellissima di grande impatto.


postato da ProfonditÓ - venerdý 19 novembre 2010 alle ore 12:47

Una mostra antologica molto significativa e molto bella in un contesto superlativo.


postato da Pam - mercoledý 24 novembre 2010 alle ore 12:15

Mostra S T U P E N D A !!!!!


postato da Deb - mercoledý 01 dicembre 2010 alle ore 15:08

Mostra bellissima con una vernice degna per partecipazione ed intrattenimento di qualità. Complimenti.


postato da Anna - mercoledý 08 dicembre 2010 alle ore 12:53

Potentissima personale molto ricca. Vorrei rivederla in una diversa ambientazione. pensi sia possibile?


postato da Gigi - venerdý 10 dicembre 2010 alle ore 12:51

 Grazie per i commenti....questa personale è stata accolta dal Comune di Moruzzo con molta benevolenza e li ringrazio sentitamente!

 


postato da Sergio Davanzo - martedý 08 gennaio 2013 alle ore 12:25

Siamo noi di Moruzzo che ti ringraziamo ancora.

Ciao Sergio, Spero di rivederti presto.

 


postato da Diego Totis - venerdý 29 marzo 2013 alle ore 23:28

Per poter commentare le opere devi essere un utente di IoArte!

Se sei un utente iscritto a IoArte devi prima effettuare il login!
Altrimenti iscriviti a IoArte, l'iscrizione Ŕ veloce e completamente gratuita.

Tutte le opere di Sergio Davanzo

  • Calendario 2013
  • Ho dato fondo (parziale)
  • feelings & feelings (frammento)
  • Omaggio ai tubisti
  • Strada di Bagdad con mimosa
  • Manhattan vista dal Bronx
  • volo radente
  • Tributo a Gaudý (frammento)(vedere il link postato nei commenti)
  • KRAKEN
  • Omaggio ai Tubisti (Pressfitting) alias "Quando Dio spartiva le tette...io ero in bagno..."
  • Non Ŕ la luce del Merisi...ma in tempi di crisi....
  • La mia vita Ŕ un lungo lato di Bolina! ( ...ci sarÓ mai un lato in poppa con tangone...& tanga?)
  • Il futuro Ŕ roseo, il presente...un po' meno...
  • Vedo smerciare miele di vipera, agito braccia di carta che il vento disperde.
  • Omaggio ai Tubisti (Aisi 304)
  • Il Delinquente (Lulu.com Editore)
  • CROSSING (Lulu.com editore)
  • Pensavo fossi morto....
  • LA MAFIA E' SOLAMENTE UN INSETTO: PUOI SCHIACCIARLA!
  • Questa Ŕ una societÓ che macina tutti i valori!
  • Ciao
  • Cattredale Unica nello Spazio
  • Calendario 2010 Gennaio
  • Calendario 2010 Marzo
  • Calendario 2010 Ottobre
  • Calendario 2010 Dicembre
  • Calendario 2010 (Lulu.com) http://www.lulu.com/product/calendario/2010-by-sergio-davanzo/5949551
  • AUGURI....& che s'inizi ad intravvedere...il positivo!
  • Acqua Sporca
  • Solo Macchie?
  • In  /  ES    presso
  • COFFE TIME
  • Tributo a Jackson Pollock
  • Metropoli (serie Acqua Sporca)
  • COFFE TIME
  • Nel 2010 non si pu˛
  • In  /  ES    presso
Banner pubblicitari
Sostengono IoArte
Siti Amici